.

.
FLUMERI - ASD GRECI -- DOMENICA 10 DICEMBRE , ORE 14.30 - VILLANOVA DEL BATTISTA

domenica 2 aprile 2017

Asd Monteleone - Asd Greci 2-0

Nel big match di giornata che si disputa sull'ottimo terreno di gioco di Scampitella , la capolista pugliese soffre ma fa  sua la preziosa vittoria che le consegna quasi la promozione.
Il Greci non difetta certo in volontà e possesso palla ma non conosce la parola cinismo.
Nonostante il piano partita sia sconvolto da un problema fisico per la rapida punta Loris Cutillo che parte dalla panchina, il Greci comunque tiene testa , anzi si fa preferire nel primo tempo che si chiude 0-0.
Una vera azione per parte con un'apprezzabile rovesciata fuori della punta Baratta per i monteleonesi e un incrocio dei pali (il quarto in altrettante gare...da guinness) del grecese Melito che da fuori area stampa un tiro a giro sul palo opposto a portiere battuto.
Tutto sommato qui un primo tempo dove il Greci fa maggior giro palla coinvolgendo i vari reparti e può recriminare anche per un dubbio fuorigioco fischiato a Panzetta che si apprestava a presentarsi davanti al portiere rossonero  , mentre  il Monteleone, avendo l'arsenale davanti, scavalca il centrocampo con lanci per le due punte che , seppur ben contenute dalla difesa grecese fanno giocate importanti, soprattutto Flammia, molto mobile e tecnico.

L'equilibrio di forze fra i due team è spezzato a inizio ripresa da un lancio laterale  sul filo del fuorigioco dei foggiani con cross in mezzo e tiro un po' sbilenco che però non viene bloccato dal portiere grecese Garuffi e sulla ribattuta da pochi passi Lo Muzio anticipa il difensore Grasso e mette lì 1-0.

Entra Cutillo per il Greci nel tentativo di velocizzare la manovra e dopo un buon quarto d'ora di smarrimento in cui si percepisce il nervosismo grecese per lo svantaggio, i biancocelesti si riorganizzano e premono molto.
L' occasione più nitida è proprio per Loris Cutillo che addomestica un lancio di Matteo Pucci, evita il difensore e si presenta davanti al portiere, ma prima di tirare viene toccato da una scivolata da dietro di un monteleonese e qui la punta grecese pecca di "fair play" non gettandosi per ottenere il nitido rigore con annesso cartellino ma tirando in porta nonostante il corpo sbilanciato: purtoppo la correttezza non lo premia perchè la palla esce di un soffio fuori col portiere battuto.

Poco dopo è ancora l'ottimo portiere foggiano a fare una parata d'altra categoria sulla punta grecese Melito e nel forcing finale su situazione di corner, quando non ci arriva il portiere ci si mette l'imprecisione di Grasso ,sempre impeccabile a inserirsi in area sui piazzati , che a specchio della porta quasi sguarnito,  alza troppo la sfera.

Ben oltre il 90' col Greci , meritevole del pareggio e che ormai aveva messo le tende nella metà campo avversaria, c'è un lancio per le punte locali che non perdonano e con un contropiede organizzato chiudono sul 2-0 con rete del migliore dei loro , Flammia.

Per la promozione servono anche altre doti e il Greci prima le impara e meglio è..


0 commenti:

Posta un commento