.

.
FLUMERI - ASD GRECI -- DOMENICA 10 DICEMBRE , ORE 14.30 - VILLANOVA DEL BATTISTA

domenica 9 gennaio 2011

Real Casalbore-Acli Savignano B/Greci 3-0

In un pomeriggio mite contro una società molto accogliente inizia il 2011 dell'Acli che posa i punti a Casalbore che viaggia a punteggio pieno.
Vittoria sostanzialmente giusta ma forse sproporzionata della capolista guidata dal regista Claudio Lamparelli ( vecchia conoscenza dell'Asd Greci ) che continua la sua marcia trionfale.
L'Acli non è stato semplice sparring partner ma con le assenze (solo 13 a disposizione), i limiti atletici derivanti dal poco allenamento di molti calciatori  e  qualche limite strutturale della rosa (assenza in campo di punte dotate fisicamente) non ha potuto opporsi degnamente e ha dovuto arrendersi .
Nella prima parte della prima frazione il Casalbore pur sfruttando una maggior organizzazione e un dominio fisico dei suoi componenti che hanno dettato legge a centrocampo non ha sparigliato e l'Acli/Greci ha retto bene potendo pure recriminare per un tiro a volo da poco dentro l'area della punta Boscia che col sinistro (non il suo piede) non ha angolato bene una conclusione che avrebbe potuto dare il vantaggio agli ospiti.
Quando l'Acli Savignano/Greci sembrava aver preso le misure ecco un'invenzione di Claudio Lamparelli che con una veronica si libera al limite dell'area e fa partire un gran bel tiro anche se non angolato che però sorprende il portiere Marinaccio.
Diciamo che termina qui il sogno ospite di strappare punti perchè in attacco gli ospiti fanno una fatica enorme a penetrare nella difesa locale ( quadrata e  fisicamente dotata) che ora si  schiera bassa a differenza della prima parte di gara quando si era sullo 0-0  e cosi Boscia, unica punta ospite, ingabbiato non può più giocare sul filo del fuorigioco ma deve arretrare a centrocampo per poter imbastire azioni giocando cosi lontano dai 16 metri avversari.
Col vantaggio acquisito  per il Casalbore è tutto più facile e nella ripresa bastano pochi minuti per assestare il colpo del k.o: prima due pali  del Casalbore (il secondo bellissimo su un colpo di biliardo di Lamparelli che colpisce il primo palo interno , poi tocca quello opposto e infine si accomoda fra le braccia del portiere savignanese) e dopo pochi minuti arriva la rete ormai nell'aria : un indemoniato Lamparelli  elude gli avversari sulla linea di fondo e scarica  indietro per il velenoso rasoterra di un suo compagno che insacca sul primo palo.
A punteggio acquisito sorprendentemente l'Acli gioca meglio (anche grazie agli stravolgimenti del mister locale che cambia molti uomini) e prende più volte l'iniziativa sfiorando in 3 circostanze il gol : prima Boscia, stanco dopo una gara di gran sacrificio,  arriva poco lucido all'appuntamento in area e il portiere , dopo una preghiera, si ritrova la palla fra le braccia; poi a seguire su due ottimi cross calibrati di Norcia , sia Perillo che Angelo Mottola si vedono deviare le loro conclusioni di testa (su errore di applicazione del fuorigioco della difesa locale) da due decisive parate del portiere del Casalbore.
Chissà se fossero entrati.
Sul finire di gara, in contropiede ancora Lamparelli sfrutta un errore di valutazione del neo  entrato Sasso e rubando palla sulla linea di fondo in area piccola serve un altro compagno al centro per un facile tape in.
Fine dell'ostilità e vittoria finanche larga del Casalbore che però ha tutto per vincere il campionato: a partire dalla difesa imperforabile, primo tassello su cui costuire i successi, passando per un centrocampo molto interessante e in generale su un 11 valido e agonisticamente "cattivo".
Alla prestazione dell'Acli non avrei nulla da rimproverare: il divario tecnico in campo non era cosi netto come dice la classifica, tanto impegno (  prestazioni notevoli di Rossi, Pucci e Boscia su tutti), squadra mentalmente in partita da subito ma limiti già segnalati (quelli di preparazione atletica su tutto ..questa è una colpa non un'attenuante) impediscono e temo impediranno a questa rosa di fare risultato contro le squadre che hanno messo benzina nel serbatoio.
A Melito la prossima trasferta; ieri i melitesi hanno dato forfait a Fontanarosa perdendo a tavolino.

0 commenti:

Posta un commento