.

.
ASD GRECI vi invita a ..

lunedì 11 dicembre 2017

Flumeri - Asd Greci 1-2

Beep Beep ...due squilli dei due veloci calciatori biancocelesti Ardito e Cutillo sigillano una vittoria importante, contro un'ottima avversaria , sicura pretendente ai play off.
E' stata la vittoria del gruppo , del cuore caldo e sangue freddo (il clima polare aiutava in tal senso) nei momenti topici .
Gara combattuta su un terreno infido per 90' con il Greci che quando ha potuto ha provato a creare le abituali trame di gioco che si vedono sul sintetico , ma nel complesso sono prevalse le doti dei combattenti : il difensore Molinario e i mediani Pucci e Cardinale su tutti.
Il vantaggio degli uomini di mister Schiavone arriva con un'incursione dell'esterno destro Ardito che fa partire un tiro cross su cui il portiere del Flumeri ha un'indecisione, complice anche il terreno e la sfera si insacca. Di bomber Fresegna di testa che non riesce a centrare la porta da pochi metri e Luigi Florido con un bolide che piega le mani al portiere che trova un alleato nella traversa che impedisce la marcatura grecese sono gli altri due squilli ospiti; mentre il Flumeri con due palle alte crea le sue occasioni: prima la punta alza la traettoria nell'impatto di testa da pochi metri , in un'altra circostanza è fortunato a trovarsi al posto giusto  dopo un rinvio in extremis di testa della difesa grecese con la palla che scorre verso il secondo palo dove è appostato e non ha difficoltà a sfondare la rete.

La ripresa non è molto diversa ma il Greci cala il jolly con Cutillo che riceve dalla sinistra , stoppa di petto e tira di esterno in un attimo e la mette imparabilmente sul palo opposto fra gli applausi dei compagni.
Gli ingressi in campo di Norcia, Boscia e Pierro rendono il Greci piu coperto ma allo stesso tempo piu dotato di palleggio e cosi con buona circolazione di palla la squadra fa scorrere il tempo ; quando il Flumeri si scopre ci sarebbero anche gli spazi per chiuderla, ma puntualmente viene meno il cinico passaggio finale. Anche Sasso e Muto hanno  partecipato nel finale all'argine costruito dal Greci che tutto sommato ha tenuto bene dietro rischiando qualcosa solo in una mischia della disperazione finale.

Non c'erano alternative per tenere testa alla marcia della foggiana La Rocca, 36 fatti e 2 subiti, prossima avversaria al Renzulli del Greci che con voglia e umiltà deve preparare il  big match prenatalizio.

0 commenti:

Posta un commento