CAMPIONATO FIGC III CAT. - STAGIONE 2016/2017 - TURNO N° 15: ASD GRECI - SPORTING VALLESACCARDA ; DOMENICA 26 FEBBRAIO 2017 (ORE 15.00 - SAVIGNANO IRPINO)

martedì 24 maggio 2016

Asd Monteleone - Asd Greci 4-1

Termina inesorabilmente con una sconfitta il campionato disgraziato del Greci che arriva sul campo dei pugliesi rimaneggiatissimo  (senza possibilità di scelta per mister Maurizio Marinaccio ) con due esordi dal primo minuto : il giovane grecese Matteo Norcia schierato punta insieme al secondo portiere Raffaele Marinaccio , reinventatosi per necessità attaccante.
A completare l'11 ci sono Leo Cifaldi in porta, Enzo Norcia, Chrisitian Sasso terzini con Zoccano e Chianca centrali. In mediana Anzivino, De Prospo, Boscia e Albanese anche loro adattati.
La tranquillità dei biancocelesti e la pressione dei locali costretti a vincere e sperare per agguantare l'ultimo posto play off, paradossalmente annulla il divario in campo .
In questo contesto il Greci subisce solo dei tiri dalla distanza e di rimessa prova qualche sortita. Da una di queste nasce un rigore ed espulsione che l'indomito Pompilio Chianca si occupa di trasformare.
Lo 0-1 è una doccia fredda per il Montelone che spende molte energie nervose senza trovare il bersaglio; a questo punto sale in cattedra l'arbitro che con una spettacolare decisione degna del livello della terza categoria inventa si sana pianta un'espulsione oltre al rigore per un fallo che nel basket diremmo in attacco della punta rossonera.
Anche il Greci resta in 10 e in porta torna nel suo ruolo naturale Raffaele Marinaccio che non può nulla sull'esecuzione. 1-1.
Poco dopo la giacchetta dà un ulteriore rigore ai monteleonesi che questa volta è preda del bravo portiere Marinaccio.

Mentre la prima frazione sembrava destinata alla parità numerica e di risultato ecco una giocata fortuita di una punta locale che  inganna la difesa grecese e si ritrova davanti al portiere che supera con un bel tocco.

2-1 all'intervallo e di fatto la gara termina qui perchè il Greci perde per infortunio Albanese.

La ripresa è un assolo senza gol dei locali col Greci che ha solo un sussulto col giovane Matteo Norcia che prova a piazzare la sfera sull'angolo opposto su cross di Jimmy De Prospo ma il portiere dauno si tuffa e  fa buona guardia.
Negli ultimi 15-20 minuti arrivano inevitabili in superiorità numerica il  3-1 e 4-1 dei locali che , con i risultati sorprendenti provenienti da altri campi dove squadre senza obiettivi vincono contro squadre di alta classifica ( più serietà in queste categorie che in serie A, B,...) possono festeggiare un'insperata qualificazione play off .

Nonostante un risultato sportivo poco degno dei precedenti della realtà grecese, dove ruoli determinanti lo hanno avuto gli infortuni (su tutti del cannoniere Cutillo) , il ritardo con cui è partita la stagione senza una preparazione pre-campionato e  una poca assiduità di parte del gruppo nel sostenere gli allenamenti infrasettimanali ,  non si può non ringraziare chi comunque ha tenuto sempre fede all'impegno della gara , onorando la maglia indossata su ogni campo  , nè dimenticare il pizzico di sacrificio maggiore di chi, senza rimborso alcuno, lo ha fatto spostandosi  da paesi limitrofi .
Infine ,ma non per minor importanza,  una menzione va a tutti i grecesi vicini alla squadra , al Comune di Greci che ha stanziato buona parte dei fondi per partecipare al campionato, ai mister Carlo Cutillo nella prima fase e Maurizio Marinaccio  nella seconda, che hanno gestito con pazienza il gruppo di calciatori e al Presidente Dott. Umberto Norcia che il suo campionato lo ha vinto, per presenza costante, partecipazione e  attivismo e indubbiamente avrebbe meritato di ricevere qualche gioia in più sul campo.

Un ultimo ringraziamento per i giocatori-cronisti inviati sul campo Enzo Zoccano e Antonio Boscia , veri occhi del blogger.


CLASSIFICA FINALE (NON UFFICIALE)




lunedì 16 maggio 2016

ASD GRECI - SAN NICOLA BARONIA 4-1

Dulcis in fundo...vittoria all'ultima gara casalinga (penultima del torneo).
Prestazione gagliarda e combattiva con finale thrilling (questa volta a lieto fine) che solo il pazzo ed irrazionale Greci di quest'anno poteva regalare.

Partenza sprint del Greci con peperino Bevilacqua che confeziona un grande assist facendo filtrare la palla c fra i due difensori centrali ospiti  dove arriva da dietro con uno splendido taglio  da sinistra Anzivino (goleador inatteso) che di piattone la piazza dentro. 1-0 Greci dopo 2 minuti.

Poi assedio ospite e finalmente l'esperta difesa Zoccano- Vittoriio Cifaldi-Perillo-Boscia si chiude ermeticamente e quando non ci arrivano loro ci pensa il portiere Leonardo Cifaldi.

Tante palle gol che culminano con 1-1 costruito dall'esterno offensivo ospite che si inserisce in zona Zoccano , nell'unico svarione della gara e realizza.

Poi il Greci ha due palle gol con motorino Tarantino che in area pensa un intelligente pallonetto non troppo potente ma sulla linea arriva il difensore che con un'acrobazia spazza e poco dopo tocca a MOttola col pezzo forte della casa ,il colpo di testa, angolare un po' troppo di testa e sprecare.

1-1 giusto all'intervallo vista la mole di gioco ospite e le occasioni grecesi.

La ripresa è un thriller:Greci senza cambi in difesa e Gigi Perillo è stoico a restare in campo con uno stiramento; poco dopo Vittorio Cifaldi pecca di nervosismo e dopo un battibecco con un avversario commette un fallo ingenuo e gratuito alla ripresa del gioco sullo stesso uomo che gli costa l'espulsione.
Sembra il solito finale horror per il Greci , in 10 vs 11 ..ma forse 9 e mezzo considerate le condizioni di Perillo; in questo momento però avviene l'imponderabile :
tattica suicida del S. Nicola Baronia che si sbilancia, resta con soli due difensori e si scopre a dismisura, offrendo il fianco ai contropiedi grecesi.
Il Greci lo capisce e con Enzo NOrcia scalato dietro e Anzivino e Tarantino a fare legna a centrocampo copre e riparte affidando la sfera poi ai piedi buoni di Antonio Boscia , Bevilacqua per servire la punta Albanese e...quando questa tattica non funziona ci si affida ai siluri intelligenti del portiere Cifaldi che con i suoi lunghi e precisi rinvii , diventa una spina nel fianco.

Il 2-1 grecese è opera di un assist di Bevilacqua per Albanese che segue e piazza bene la sfera in porta, poi tocca a Barros Boscia lanciare un cioccolatino per Bevilacqua marcato..da nessuno che ringrazia e deposita.

A chiudere ci pensa il portiere Cifaldi...si si avete letto bene ...a far partire un siluro che uno dei pochi supersiti difensivi della zemaniana difesa ospite pensa bene di alleggerire di testa  dietro al proprio portiere che però era fuori dai pali e viene scavalcato dalla traettoria.

Minuti finali in cui si registra la parità numerica (espulsione di un ospite per somma di ammonizioni),  altri sprechi di Albanese di rimessa su lanci di Cifaldi  e finalmente un bell'atteggiamento difensivo.

Il congedo casalingo dal terreno di gioco del Durante è dolce...


CLASSIFICA

 

sabato 14 maggio 2016

Mai una gioia o dulcis in fundo?

Il Giudice sportivo alleato del Greci non più ultimo.
Salatissima multa e tutte le gare del girone di ritorno perse a tavolino (oltre qualcuna dell'andata) per l'Orsara che ha schierato più volte giocatori  non tesserati secondo il referto .
Con questa classifica il Greci si prepara all'ultima gara interna stagionale , domani alle ore 16.30 con il S. Nicola Baronia, squadra che ha illuso tutti con un inizio prepotente che l'ha vista in vetta per mesi , ma che poi si è sfaldata del tutto uscendo addirittura dalle cinque che disputeranno i play off.
Ci sarà un sussulto d'orgoglio per i biancocelesti?


domenica 8 maggio 2016

Bonito squadra B - Asd Greci 3-1

Dopo 4 turni di imbattibilità, che rappresenta già una notizia in un campionato disgraziato, il Greci torna ad assaggiare l'amaro sapore della sconfitta.
Le premesse c'erano tutte , vista la lunga lista di defezioni tra cui il primo portiere Cifaldi, sostituito piuttosto degnamente dal capitano Antonio Pucci che portiere non è.
Il Bonito parte davvero forte e si porta sul 2-0 dopo 15 minuti prima con un piattone al culmine di un'azione di squadra e poi con un tiro dal limite potente sotto la traversa su cui il poriere Pucci si fa trovare leggermente avanzato rispetto alla linea di porta e non riesce a intercettare.
Sarebbe potuta essere una goleada locale con queste premesse ma il Greci con orgoglio si rialza : la scossa arriva da Angelo Mottola che ci ha preso gusto su punizione (questa volta a girare) e riapre il match.
Dopo il  2-1 il Greci, senza punte titolari comunque si impegna a tenere il pallino dl gioco ma solo con i piazzati crea occasioni: al 45' nella ribattezzata  zona (negativa) ASD GRECI si potrebbe pareggiare ma Chianca spizza da difensore e non insacca il 2-2 da pochi passa su un invitante cross di Norcia .

La ripresa vede dapprima il Greci vivace ma senza concretezza e poi , in contemporanea con solito calo fisico arriva anche un penalty eccessivamente penalizzante per un fallo di mani (aderenti al corpo) di Perillo sanzionato dall'arbitro. Però l'esecuzione è errata con sfera sul palo esterno.
L'episodio dà solo un po'di vigore morale al Greci autore nella restante parte di gara solo di qualche azione confusa , degli episodi di off-side dubbi ma senza vere sortite offensive da segnalare.
Al 90' la terza rete locale chiude il sipario.

Contro il S. Nicola per un ultimo scatto d'orgoglio?

martedì 3 maggio 2016

ASD GRECI - FLUMERI 2-2


ASD GRECI - FLUMERI 2-2
IL GRECI SOFFRE DI PAREGGITE ACUTA. La trama noiosa per i lettori è sempre la stessa: il Greci spreca e viene punito; non riesce mai a soffrire senza subire.
Prima frazione giocata bene con 3-4 palle gol piuttosto nitide non trasformate da Boscia, Albanese e al 42' nella famigerata zona ASD Greci arriva la dormita difensiva con conseguente gol ospite con un calciatore bravo ad inserirsi nello spazio su un cross.
La ripresa vede un Greci che accusa il colpo ed è meno pimpante della prima frazione ma stranamente più concreto con Albanese che sfrutta una palla vagante a campanile messa da Bevilacqua e letta male dalla ferma difesa flumerese ed è lesto ad insaccare.
Il pareggio ridà vigore ai grecesi che con Albanese prima illudono e poi sprecano il 2-1: pregevole azione personale con dribbling ripetuti su difesa e portiere ma il pallonetto da posizione defilata a portiere battuto termina alto.
Poco dopo però arriva il vantaggio firmato da Angelo Mottola , difensore con il vizio del gol per nulla rassegnato a chiudere senza marcature questa stagione; appena capita una punizione dal limite si incarica della battuta e con una saetta forte e angolata trova il 2-1 per il Greci , giunto di rimonta.
L'arbitro poco dopo ferma Boscia in contropiede pronto a realizzare il 3-1 destando le proteste di tutti i componenti della panchina del Greci che poco dopo subisce l'ennesima e scontata beffa: svirgolata fortuita in area di un difensore e la punta flumerese si catapulta trovando un tiro preciso e forte che si insacca sul primo palo.
Quarto pareggio consecutivo che fa morale ma non migliora la graduatoria.


CLASSIFICA 

Classifica in itinere con la situazione dell'Orsara da decifrare.