.

.
U.S. SCAMPITELLA - ASD GRECI -- DOMENICA 19 NOVEMBRE , ORE 14.30 - SCAMPITELLA

domenica 28 febbraio 2016

CLASSIFICA


La capolista Appenninica cade nel recupero infrasettimanale contro lo Sporting Vallesaccarda, prossimo avversario del Greci.
Continua la marcia del San Sossio in zona play off.

lunedì 22 febbraio 2016

ASD GRECI - SPORTNG APPENNINICA 0-2

Il Testa-coda serale sotto i riflettori del Durante di Savignano  non premia l'attenzione della compagine grecese e termina con il risultato prevedibile della vigilia ,data la forza del team ospite le assenze e gli infortuni dei grecesi costretti a rinunciare a Cifaldi V., bomber Cutillo, il terzino Boscia jr e con in campo la punta Boscia sr. (onore a lui) semi infortunata che però basta per mettere in ansia la retroguardia locale.

Primo tempo dove si palesa la grande condizione fisica e la buona circolazione di palla degli ospiti che però hanno una sterile superiorità senza mai riuscire a portare un uomo a conclusioni da gol da mettere sul taccuino , grazie alla solidità difensiva del Greci che però, come sempre si complica la vita subendo lo 0-1 al 44' , quando la testa era già all'intervallo : cross sbilenco su cui la punta ospite interviene ed insacca di testa.

Un bel macigno per le ambizioni di pareggio dei biancocelesti ai quali si somma la zavorra dell'espulsione a metà ripresa di Ardito , reo di aver sbeffeggiato l'arbitro per una precedente ammonizione.
Stranamente gli ospiti con la gara in pugno , rischiano proprio in superiorità numerica di beccare la beffa allorchè bomber Boscia , defilato all'interno dell'area prova il piattone a giro, ma si allunga la sfera e la colpisce di punta indirizzandola all'angolino dove però è strepitoso il portiere ospite (di categoria superiore) a impedire il pareggio che il Greci spreca nuovamente sulla ribattuta con Peppe Anzivino precipitoso nel tirare di prima fuori dallo specchio col portiere quasi fuori causa.

Unico e ultimo acuto locale che non riescono a impaurire nuovamente la difesa ospite in una gara poi controllata sempre dai dauni che  però hanno faticato a trovare tiri puliti,tanto  è vero che anche la seconda rete nel finale è fortuita: il difensore Spartaco nel tentativo di spazzare lateralmente colpisce un avversario e la sfera di rimpallo si indirizza in porta dove il portiere Cifaldi (fino a quel momento entrato in azione solo una gran punizione deviata sul palo esterno) la smanaccia alla disperata ma non può impedire alla punta di riprenderla e segnare.

Resta un'inattesa buona prestazione in condizione menomate tra infortuni ed espulsione per il Greci (tra le cui file è rientrato Enzo Zoccano, autore di una prova attenta ed ordinata) e la consapevolezza  , qualora ce ne fosse ancora bisogno, di avere una classifica bugiardissima.

sabato 20 febbraio 2016

CLASSIFICA AL GIRO DI BOA


Finisce il girone d'andata con la classifica incompleta.
La capolista Appenninica, prossima avversaria del Greci (domenica 21 febbraio alle ore 18 a Savignano) vede rinviare la gara contro Vallesaccarda.
Recupera cosi il Panni (3-2 con Bonito B).
Bisaccia stende Castel Baronia e San Sossio piazza la goleada (6-1) al Flumeri.






mercoledì 17 febbraio 2016

ASD GRECI- MONTELEONE 1-3

Quando una stagione inizia storta, non c'è verso di cambiarla.
Il Greci, dopo l'immeritata sconfitta a S. Nicola Baronia, si illude di poter recuperare qualcuno degli uomini infortunati, ma è appunto illusione.
Dopo nemmeno 5 minuti di gioco contro il Monteleone, mentre si stava materializzando un'ottima occasione da rete per il Greci, giunge il crac dell'unica punta a disposizione in rosa al momento: fuga di Barros Boscia (appena tornato forse frettolosamente da uno stiramento per sopperire all'emergenza ) che mentre si prepara a beffare il portiere monteleonese in uscita dai pali si blocca senza riuscire a tirare e deve abbandonare il campo , lasciando il Greci senza punte .
Quindi per 85' il Greci si mette in modalità improvvisazione davanti e ciò permette al Monteleone di prendere metri avanzando a pieno organico ; solo gli interventi prodigiosi in uscita e in tuffo del portiere Cifaldi posticipano il vantaggio ospite che arriva a fine tempo .

Nella ripresa la spensieratezza di chi non ha nulla da perdere del Greci ha inizialmente la meglio e su un grande assist di Luca Larantino è lesto ad inserirsi il terzino-ala-punta Stefano Ardito che anticipa la difesa e la piazza eludendo il portiere per il momentaneo 1-1.
Da quel momento il Greci rischia anche paradossalmente di trovare il vantaggio sempre con Ardito che di testa si vede deviare non si sa in che modo dal portiere la palla del 2-1 che potrebbe arrivare poco dopo col gol dell'anno di Jimmy De Prospo che , vedendo il portiere fuori dai pali prova un pallonetto da 40 metri che , deviato dal vento, esce di un soffio (è il caso di dirlo).
Queste le uniche sortite offensive dei biancocelesti in una ripresa maggiormente equilibrata ma in cui il Monteleone ,soprattutto sul finire delle ostilità riprende il mano le operazioni e trova dopo una serie di azioni, un gran gol con tiro diretto all'incrocio scoccato dal limite su cui Cifaldi la tocca invano senza poter evitare la marcatura decisiva.
Il terzo gol ospite arriva in concomitanza col triplice fischio dell'arbitro con i dauni che beffano il Greci , riversato all'attacco, con un facile contropiede forse viziato da fuorigioco.

Tanta buona volontà, zero fortuna e troppi infortuni (soprattutto i due bomber Boscia-Cutillo): non proprio un buon viatico per preparare la sfida di domenica prosisma alla capolista Appennninica che in queste condizioni si presenta quasi ingiocabile.

Verranno tempi migliori..

domenica 7 febbraio 2016

Classifica

Situazione più chiara in vetta. Buco fra le prime tre e le restanti.
Bisaccia cade a Bonito (1-0) ed è avvicinato dal San Sossio corsaro 0-2 a Carife.
Monteleone sconfitto in casa dallo Sporting Vallesaccarda.


U.S. SAN NICOLA BARONIA - ASD GRECI 2-1

il Greci si presenta sul campo della sorpresa del torneo a dir poco rimaneggiato senza gli autori di tutti i gol stagionali (le punte Cutillo, Boscia infortunate, nonchè il terzino Enzo Norcia ...per completare forfait anche del capitan Pucci , il leader difensivo Perillo e il seocndo portiere Peppe Barbato).
Gara subito in salita dopo 1 minuto con un lancio dei locali che supera il terzino Chianca, viene raccolto dalla punta che la infila sul primo palo dove il  portiere Leo Cifaldi (in campo valorosamente dopo una notte lavorativa) non riesce ad intervenire.
Potrebbe sembrare l' inizio di una disfatta dove i gol si contano col pallottoliere ma invece viene fuori il buon gruppo grecese che  prova ad improvvisare qualcosa in attacco coi centrocampisti Ardito e De Prospo che si alternano nel ruolo di punta . 
La prima frazione dopo l'inizio choc cambia registro : i locali non creano più nulla e il Greci ha da recriminare su quattro calci piazzati: due colpi di testa di Angelo Mottola che prova a piazzare sul palo opposto la sfera invece di schiacciarla non trovando il bersaglio (in una circostanza clamorosamente), un inserimento di Antonio Boscia Jr che in spaccata sfiora la traversa di pochi cm e con la punizione  nel video (non si contano più ormai i legni) di Vittorio Cifaldi che sorprende il portiere spiazzato dalla deviazione di un suo difensore ma non dà il pareggio meritato.
La ripresa è equilibrata ma il Greci senza riferimenti offensivi fa fatica a guadagnare metri, nè ottiene quei calci piazzati che avevano messo in difficoltà i locali nel primo tempo.
I locali non dimostrano di essere cosi superiori ma sanno sfruttare un 'uscita a vuoto su corner del portiere CIfaldi per insaccare il 2-0, che paradossalmente dà vigore al Greci che, sul finire con i due acquisti arianesi Scrima e Grasso confeziona il 2-1 :sgroppata di Alessandro Scrima che in azione insistita dalla destra arrva sul fondo e la mette in mezzo per il puntuale inserimento di Rocco Grasso che anticipa portiere e difensore e insacca di petto.
Amaramente si può constatare che al massimo due squadre si sono mostrate migliori del Greci che però per un motivo o un altro non riesce a raccogliere ciò  che semina.
Monteleone ultima avversaria di un girone di andata da dimenticare in fretta.

lunedì 1 febbraio 2016

CLASSIFICA DOPO 11 TURNI

La capolista Appenninica di Accadia vince di misura 2-1 sul Monteleone che perde il quinto posto play off occupato ora da San Sossio che vince col Vallesaccarda.
Panni e S. Nicola Baronia provano a tenere il passo della capolista che riposerà nel prossimo turno.

Greci che non emerge da questa serie di scontri diretti e resta sempre a 5 punti dai play off con il calendario che ora si ripropone impegnativo con ostacoli come S.Nicola, Monteleone e Appenninica in successione.


ASD GRECI - BONITO SQUADRA B 1-1

Il Greci non “ joga troppo bonito ” e non dà quella continuità che tanto sarebbe servita alla classifica.
Cambio di modulo inziale per i biancocelesti dal 4-5-1 a 3-4-3 che non ha gli effetti sperati davanti. E' invece il Bonito ad avere nei primi minuti l'iniziativa in una gara condizionata da un vento fastidiosissimo che ha falsato le traiettorie del pallone.
Poi il mister torna al modulo tradizionale e la gara si riequilibria.
Il Greci spreca prima qualcosa con Speedy Cutillo al quale non piace segnare gol facili dopo una gran triangolazione Norcia-Boscia con palla a smarcare la gazzella grecese , poi con un piattone dal limite del mediano di ferro Paolo Sasso che sfiora il palo e infine col cadeau di un difensore bonitese che salta col braccio larg in area. Penalty sacrosanto che Boscia senior però angola troppo e tira fuori di un soffio con la palla che fa la barba al palo.

La ripresa vede il Greci insistere ancora senza esito : Stefano Ardito entra bene in area dalla destra ma chiude troppo il tiro, Vittorio CIfaldi proprio non vuole entrare nel tabellino marcatori e si vede deviare un gran tiro dal portiere ospite e Loris Cutillo non è freddo davanti al portiere dopo un lussuoso fendente di Boscia che taglia a fette la difesa .

Lo 0-0 dà fiducia agli ospiti che si affacciano avanti di rimessa e per fortuna il portiere Cifaldi , migliore in campo, si tramuta in un essere mitologico con garretti da canguro e braccia tentacolari da piovra e sventa due tiri ravvicinati nella stessa azione .
Salvati altri due tentativi successivi prima con ausilio di Luca Tarantino che ci mette la faccia (non una metafora..), poi con il provvidenziale intervento sulla linea di Cristian Sasso .
Greci in difficoltà dietro che capitola poco dopo su un fraintendimento tattico difensivo sfruttato a dovere dalla punta ospite che segna con un bel tiro a volo .
Greci sotto a 10 minuti dal termine, ma trova nella rabbia le enrgie per reagire: Loris Cutillo mai domo scaglia tutta la sua grinta in un bolide angolato che si insacca imparabilmente per 1-1 definitivo.
Nei minuti finali saltano tutti gli schemi e il Bonito rischia di vincerla sempre con l'arma del contropiede , ma Cifaldi abbassa di nuovo la saracinesca.
Tutto sommato pari giusto perchè il Greci ha premuto di più con la voglia di risalire la china, ma ha rischiato molte volte di beccare contropiedi micidiali, con la difesa non proprio imperforbile.

Alla prossima trasferta Greci impegnato sul campo della vice capolista S. Nicola Baronia, avvezza a vittorie concrete e striminzite per 1-0. Riusciranno i nostri eroi grecesi a evitare di prendere quel primo gol e fare una gara maiuscola senza sbavature ,soffrendo senza subire , al contrario di questo primo scorcio di stagione?

Ai giocatori tocca un 'importante preparazione della gara a partire dagli allenamenti e alla sfortuna la richiesta di andarsene aff…..ehm in un altro paese.