.

.
ARRIVEDERCI AL PROSSIMO ANNO?

mercoledì 6 gennaio 2016

ASD GRECI - REAL ORSARA 3-1

La Befana era già pronta a portare cenere e carbone  ...ma il Greci rispedisce al mittente la calza delle beffe.
Porta bene l'esordio di in panchina di mister Maurizio Marinaccio , molto vigile nel guidare la "banda" per farla suonare come si deve.
I biancocelesti i finalmente conoscono il sapore della vittoria e lo fanno contro una formazione ben messa in classifica, anche se  falcidiata da  5 squalifiche (a quanto pare esagerate) subite nel recupero di campionato, tra cui bomber Solomita.
La voglia del Greci di fare risultato è palpabile dai primi minuti e il 2-0 tondo del primo tempo firmato dalla coppia gol Cutillo-Boscia ,nonostante si giochi contro vento, la dice tutta.
Vantaggio sull'asse Ardito-Boscia e raddoppio di Fox and speedy Cutillo che presenta un conto salato al portiere che cincischia troppo.
Nella ripresa solito copione (chiederemo in FIGC di far durare le gare 60 minuti per limiti di ossigeno) che è causa dei pochi punti: un retropassaggio balordo costringe il portiere Cifaldi a rinviare alla disperata di piede ma  da cecchino da tiro a segno colpisce un avversario e la sfera si insacca alle sue spalle.
Poi solita tanta sofferenza dovuta alle gambe che non reggono a tutta la rosa e  a questo blocco psicologico delle zero vittorie ma per fortuna esiste la dinastia grecese dei Boscia: prima Antonio Boscia jr si veste  come ultimo baluardo irpino sulla linea di porta e poi Boscia gol inventa una perla  con movimento , preparazione e tiro di alto livello che allontanano l'ennesima beffa .
Che gioia sia!

ARTICOLO TRATTO DAL QUOTIDIANO DEL SUD (EDIZIONE AVELLINO)




0 commenti:

Posta un commento