CAMPIONATO FIGC III CAT. - STAGIONE 2016/2017 - TURNO N° 15: ASD GRECI - SPORTING VALLESACCARDA ; DOMENICA 26 FEBBRAIO 2017 (ORE 15.00 - SAVIGNANO IRPINO)

mercoledì 21 dicembre 2016

martedì 20 dicembre 2016

A.C. Vallesaccarda - Asd Greci 0-1

Babbo Natale del Greci non ha i doposci , in questo mite dicembre, ma indossa i guanti e le scarpette del portiere del Vallesaccarda che probabilmente scivola in area piccola su una punizione cross di Andrea Panzetta alla mezzora del primo tempo e permette alla palla di entrare in porta alla sua sinistra per lo 0-1 decisivo.

Questo è  il pacco regalo scartato dal Greci, non in una gran giornata , che aveva bisogno di ripartire per confermarsi tra le prime dopo le due sconfitte consecutive.

Gara spigolosa, a tratti noiosa nella prima frazione dove esordisce dall'inizio Zoccano a destra (è ormai un trasformista dopo aver occupato tutte le caselle difensive nella sua carriera) e dove si segnalano Cardinale per un tiro, Norcia per le sue incursioni a sinistra a servire Fresegna anticipato quasi sempre  di un soffio. Il Vallesaccarda la lancia spesso lunga per le punte ma il portiere Barbato non si fa mai sorprendere e capisce sempre le intenzioni con ottime uscite.

Nella ripresa il Greci senza brillare tiene lo 0-1 ma tiene anche in apprensione mister e presidente che attendono il raddoppio che però non arriva.
L'azione "spacca-partita" è un lancio del Vallesaccarda verso una punta che nella concitazione fa probabilmente carica al portiere grecese Barbato, poi la sfera vagante è contesa sempre dal nostro Peppone con un altro giocatore locale e qui forse avviene un atterramento , ma solo dopo la precedente carica subita.
L'arbitro non decreta il penalty e viene accerchiato dai locali : nel parapiglia viene espulso un giocatore.
A quel punto qualche giocatore del  Vallesaccarda esce mentalmente dalla gara e intraprende uno scambio di ping pong col l'arbitro che conosce solo una risposta : il cartellino rosso che esibisce nei minuti successivi a un calciatore minaccioso e successivamente ad un altro che , a gioco fermo, ha provato a tatuare il numero di scarpe sul grecese Cardinale.

In tripla superiorità il Greci ha la colpa (e non è la prima gara) di fallire l'ultimo passaggio e qualche gol facile, poi è l'arbitro ad annullarne uno regolare a Loris Cutillo in contropiede servito da Fresegna.

Ora la sosta nella quale lavorare per una gara troppo importante l'8 gennaio contro il S. Sossio, unica squadra che non ha perso con il Monteleone...

Buone Feste a tutti i lettori (grecesi e non)  dall'Asd Greci!

domenica 11 dicembre 2016

RISULTATI E CLASSIFICA

ASD GRECI - ASD MONTELEONE 1-3




Che peccato abdicare così  in uno scontro diretto!
Il Greci consegna anche per propri demeriti un match tirato (forse da 0-0 o minimo scarto) alla forte compagine ospite che ha fatto razzie di calciatori in categorie superiori per vincere questo campionato.
Si parte con un'azione del Greci con Cutillo abile a rubare la sfera al difensore ma tira in maniera velleitaria.
Poi una buona mezzora dove il maggior tasso tecnico degli ospiti viene ampiamente compensato dalla tenuta atletica dei biancocelesti  (oggi con la seconda divisa) sempre pronti a pressare nella quale si segnala una grande uscita del portiere grecese  Peppe Barbato (tra i migliori) che chiude lo specchio a una delle punte foggiane.
Al 35 ' la frittata con un disimpegno difensivo horror  del Greci con una serie di passaggi "letali" fra difensori , uno dei quale è intercettato da una delle due volpi d'attacco dei dauni che non può credere ai suoi occhi di fronte a questo cadeau e  serve il compagno Baratta (uno che ha fatto doppia cifra di gol in prima categoria)  solo in mezzo che insacca.
E' una mazzata psicologica dalla quale però il Greci si riprende ad inizio ripresa affrontata con molta convinzione e grinta nei primi minuti quando Cardinale, Matteo Pucci (rientrato alla base il figliol prodigo finalmente nella sessione di mercato di dicembre) alzano i ritmi e provano a tirare dalla distanza senza esito però.
Mentre il Greci opera il forcing per pareggiare , la difesa si ripete e sempre in disimpegno rischioso si fa intercettare la sfera che l'altra volpe dei dauni Flammia ( altra punta con curriculum ricco di reti in categorie superiori) trasforma nel raddoppio.

Qui si può dire che si chiude la gara perchè psicologicamente i due gol fotocopia  annientano psicologicamente i grecesi.

Nel finale gol dello 0-3 col malinteso di un difensore con il portiere incolpevole e , infine, gol della bandiera grecese con il neo arrivato Claudio Fre..segna ( in nomen omen) , punta esperta che alza notevolmente il tasso tecnico offensivo  del Greci , che realizza con freddezza dopo un ottimo scambio fra Andrea Panzetta  Ardito ed Albanese.

Campionato equilibrato come testimoniano i risultati degli altri campi col solo Monteleone che ha alcuni elementi "fuori categoria" e il Greci che  esce rammaricato per le azioni dei gol  dauni che non necessitavano di tali regali ma contemporaneamente consapevole di avere un organico all'altezza della situazione (anche e soprattutto chi oggi ha avuto una giornata storta  ma in passato è stato fra i protagonisti).
Se la convinzione mentale salirà (sarà fondamentale per il resto della stagione) quando la  sconfitta sarà assorbita e smaltita , sarà stato un incidente di percorso . Altrimenti son problemi se non si resetta tutto.

Il Greci può continuare a stare lassù: non lo ha detto il risultato , ma l'andamento della gara.

lunedì 5 dicembre 2016

RISULTATI E CLASSIFICA

Monteleone e San Sossio di goleada prendono la vetta con un punto di margine sul Greci.
Le due squadre di Vallesaccarda si fanno rispettare.



Mirabella Eclano - Asd Greci 2-1

Il Greci cede il ...Passo in quel di Mirabella.
La marcia incredibile si interrompe in maniera brusca e un po ' inattesa con un UNO-DUE subito in pochi minuti nel primo quarto d'ora che stordisce la truppa di mister Martino.
Disattenzioni nate da calcio d'angolo con marcature saltate ed entrambe punite dai locali ; toccherà provare i calci piazzati per trovare correttivi alle marcature.
Dopo il 2-0 il Mirabella si rende pericoloso solo un'altra volta in tutto l'arco del match ma Peppe Barbato si fa trovare pronto.
Per il resto gara condotta dal Greci ma senza brillare nella costruzione della manovra a centrocampo dove si segnala solo Luca Tarantino , autore di una bella prova dal punto di vista della quantità.
Cutillo riesce con un'azione personale a conquistare il penalty che Andrea Panzetta trasforma sul finire del primo tempo , riaprendo il match sul 2-1.

Ma nella ripresa, pur provando a tirare abbastanza, il Greci  ha solo una clamorosa palla gol col capitano Angelo Mottola in avanti a dare la carica ai compagni ma la sua deviazione in spaccata sfiora il bersaglio di un nonnulla.
Per il resto qualche piazzato di poco fuori e tanti lanci lunghi che agevolano la difesa locale ben piazzata fisicamente.

Pareggio che sarebbe stato giusto ai punti, ma non c'è tempo per recriminare. Bisogna ripartire. La prossima gara contro la favorita designata a vincere il campionato (Montelone ) impone una prova di maturità tattica e carattere dei ragazzi biancocelesti.


domenica 27 novembre 2016

RISULTATI E CLASSIFICA

Il Monteleone grandi firme vince nella ripresa sul campo dello Zungoli ; stesso risultato esterno per il S. Sossioa Carife.



RISULTATI E CLASSIFICA

Il Monteleone grandi firme vince nella ripresa sul campo dello Zungoli ; stesso risultato esterno per il S. Sossioa Carife. Prima spaccatura in classifica fra le prime 6 e le restanti.



ASD GRECI - A.C. BONITO B 3-1

Bella vittoria dell'Asd Greci con dedica a fine gara alla memoria dell'amico , presidente e giocatore Carmelo Melito nel quarto anniversario della sua sua scomparsa .
Inizio veemente dei locali che pressano il Bonito chiudendolo nella propria metà campo: superiorità che, dopo una acrobazia di Panzetta, qualche tiro che non centra il bersaglio, si concretizza nel gol di Albanese che si gira in area proteggendo bene la sfera e la mette imparabilmente sotto la traversa.
Il Bonito , sotto di un gol, è tonico, si spinge in avanti sbilanciandosi e , sebbene debba sempre fermarsi sul muro difensivo innalzato da un sontuoso capitano Angelo Mottola con i suoi fidi ministri Aldo Molinario e Vincenzo Panzetta, in una circostanza rischia di pareggiare...ma è a dir poco prodigioso l'intervento del portierone grecese Peppe Barbato che vola e  con la mano di richiamo leva dall'incrocio un tiro perfetto . Parata da applausi e il pericolo fa capire al Greci che i conti vanno chiusi subito; lo capisce bomber Cutillo che scatta sul filo del fuorigioco e raccoglie un lancio del centrocampo mettendola di controbalzo sotto l'incrocio...ma l'arbitro non è d'accordo a concedere il 2-0 fischiando un dubbio fuorigioco.

Nel secondo tempo per fortuna il Greci trova il gol della sicurezza con una punizione-cross di Andrea Panzetta letta male dal portiere in uscita che termina in rete per la gioia della panchina biancoceleste.

Sul finale nell'unico svarione difensivo , la sfera svirgolata da V. Panzetta, mette in gioco la punta ospite (in off-side senza il tocco grecese) che non ha problemi a realizzare il 2-1.

Per fortuna non c'è forcing finale del Bonito perchè il Greci regge con una certa personalità , anzi il centrocampista  Vittorio Cifaldi (prima stagionale per lui) serve bene sulla corsa   Loris Cutillo che si invola verso la porta e sull'uscita del portiere serve il neo entrato Ardito che segna comodamente il 3-1 allo scadere , proprio come a Vallesaccarda.

Chiosa finale:  la gestione del risultato va ulteriormente migliorata , ma  solo per essere pignoli  perchè , dicendola tutta, questa squadra in un mese ha fatto i punti totalizzati in un anno nella scorsa stagione!

lunedì 21 novembre 2016

RISULTATI E CLASSIFICA


Greci solo in testa (gran risultato ed inatteso a inizio stagione). Un plauso a società mister e giocatori per l'impegno. Seguono il Monteleone e S. Sossio, habituè da anni in alta classifica insieme al Zungoli .




domenica 20 novembre 2016

ATLETICO CARIFE - ASD GRECI 1-3




Testa - coda senza sorprese.
La capolista  Greci, nonostante delle defezioni, domina in lungo e in largo sul campo del Carife fanalino di coda, creando una miriade di palle gol  nell'arco della gara peccando solo di concretezza.
Un po' tutti i centrocampisti e le punte , oltre i goleador di giornata  sono andati vicino alla rete.
Coppia di punte speedy per il Greci con due brevilinei ed entrambi, ligi al dovere,  timbrano il cartellino: primo gol di Bevilacqua  con un bel movimento concluso col tocco sotto delizioso, poi tocca a Cutillo appoggiare su assist del compagno...fra questi due gol con cui si chiude il primo tempo: tiri dei fratelli Vincenzo e Andrea Panzetta dalla distanza che sfiorano il bersaglio, parata su Enzo Norcia, due quasi gol di Anzivino e ne dimentico almeno altre 3/4.

Questo clima soft addormenta i biancocelesti nella ripresa che giochicchiano senza infierire perdendo verve, dopo 45' tonici.
Il mister cosi decide di dare minuti nelle gambe per entrare in forma ai vari Zoccano, Spartaco, Sasso, Muto ed è proprio quest'ultimo a sfiorare lo 0-3 con un gran tiro. Gol che arriva con Andrea Panzetta poco dopo che si fa con qualche giorno di ritardo il regalo di compleanno .
L'arbitro sorvola, visto l'andazzo su un mani di un difensore del Carife e su un fallo da ultimo uomo sulla gamba di Cutillo, scambiata per pallone...
I ritmi calano...Cocca, Grasso sono un po' sciuponi e non arrotondano il risultato e il Carife prova a giocarla almeno col cuore. Qualche buona uscita di Peppe Barbato fa da preludio al gol che arriva con un tiro dalla distanza che colpisce la traversa e poi termina sul piede della punta , in sospetto fuorigioco , che realizza facilmente il gol della bandiera per i locali.
Tutto sommato contava vincere , senza badare alla misura. Bene cosi.

domenica 13 novembre 2016

RISULTATI E CLASSIFICA

ZUNGOLI COME IL GRECI A PUNTEGGIO PIENO.
LA FAVORITA  ( PER CALIBRO DEI CALCIATORI ACQUISTATI) MONTELEONE ESPUGNA CARIFE E RESTA VICINO, COSI COME IL S. SOSSIO




ASD GRECI - US SAN NICOLA BARONIA 4-2



E' sin troppo oltraggioso paragonare "Il quarto d'ora biancoceleste" al mitologico "quarto d'ora granata"  del famoso Torino che stritolava gli avversari in pochi minuti...ma oggi è andata cosi.

Si parte con uno shock per la difesa del Greci che in due gare non aveva concesso azioni pericolose e invece deve subire lo 0-1 al 5' per un indecisione in marcatura della difesa su corner.

La reazione non è veemente; il Greci impiega minuti per riassestarsi e i tiri pericolosi avvengono per intuizioni personali di Loris Cutillo che prima con un bolide incredibile da poco oltre il centrocampo colpisce il pieno la traversa e pochi minuti dopo con un tiro dalla lunetta dell'area ne colpisce un'altra dopo una deviazione decisiva del portiere ospite.
Si va negli spogliatoi sullo 0-1.

Secondo tempo questa volta da incubo per il S. Nicola che subisce gol dopo 10 secondi!
Cutillo come un cane da tartufo segue col radar la sfera dopo il calcio d'inizio, la ruba a un calciatore col pressing, ne scarta un altro e poi al limite fa partire un tiro potente che si insacca 1-1.

Lo schock per gli ospiti però si ritrasferisce pochi minuti dopo al Greci che in una sporadica azione offensiva  commette un netto fallo di rigore (punta falciata da tre grecesi in mischia).
Peppe Barbato  intuisce quasi il penalty perfetto che però sbatte sotto la traversa ed entra. 1-2

E qui...c'è la svolta! Il Greci si libera dai vincoli tattici, il difensore Domenico Grasso sale quasi a centrocampo che diventa foltissimo, la squadra compatta in pressing alto , assistita da una buona condizione, prende metri.

Proprio Grasso inventa la perla della domenica con giocata eccezionale , con piedi educatissimi non da difensore: parte in una serpentina incredibile fra le maglie ospiti che supera in uno slalom pazzesco ed insacca di diagonale il 2-2 fra gli applausi del pubblico.

Il Greci non dà piu tregua agli ospiti: Panzetta, Norcia potrebbero fare il gol del sorpasso che però ricapita sui piedi in un ispirato Grasso che insacca ancora con un tiraccio dopo uno scambio con Norcia. 3-2 che chiude il quarto d'ora grecese.

Avversari alle corde e a chiudere i giochi ci pensa ancora la punta Cutillo invitata al gol da un passaggio verticale del mediano Anzivino: aggancio e palla piazzata sul palo opposto per il 4-2 che rilassa presidente, mister , compagni e tifosi .

domenica 6 novembre 2016

RISULTATI E CLASSIFICA




SPORTING VALLESACCARDA - ASD GRECI 0-1

E' un Greci ...Ardito che lotta, soffre e con un graffio finale vince un match importante sul campo di una formazione candidata all'alta classifica.

Gara combattuta con poche emozioni, il giusto agonismo e un po' di tatticismo che condizionano lo spettacolo; insomma sembrava un match da finale di stagione dove i punti pesano tanto.
L'arbitro ci mette del suo con una conduzione che scontenta entrambe le formazioni distribuendo cartellini come volantini pubblicitari ...
Il Greci si presenta con 2/3 giocatori chiave non al meglio per influenza, un'assenza in mediana e ne risente l'economia del gioco nella parte iniziale.
Poi al 35' del primo tempo i locali restano in 10 per un'espulsione e la gara si imballa ancora di più.
Qualche tiro velleitario per il Greci con A. Panzetta, Albanese, Cutillo e sonni tranquilli per il portiere grecese Barbato, dall'altro lato del campo, protetto da una difesa organizzata ed esperta.
Nella ripresa i cambi di mister Enzo Martino si rivelano indovinati (  da A. Boscia a Tarantino, passando per Bevilacqua , Muto fino al match winner Ardito ) perchè danno un contributo di dinamismo importante mentre i locali si spengono leggermente dal punto di vista fisico.

Poco da annotare sul taccuino anche nella ripresa fino all'esplosione di gioia al minuto 88' quando il Greci calcia  una punizione che termina sul petto di V. Panzetta , la palla schizza e diventa assist per la testa di Ardito che come un falco realizza il gol della fondamentale vittoria che tiene i biancocelesti a punteggio pieno in classifica.

martedì 1 novembre 2016

MARCATORI STAGIONE 2016-17

In questo post aggiornato settimanalmente , che sarà possibile leggere cliccando sul banner azzurro "MARCATORI ASD GRECI" in alto a destra nella home page del blog, saranno inseriti i marcatori della squadra-


CLASSIFICA MARCATORI DOPO IL TURNO N° 26:


9 GOL:ALBANESE (2 rig.)
8 GOL:CUTILLO,
7 GOL:  PANZETTA A. (5 rig), MELITO, D'ANGELO, FRESEGNA
5 GOL:  CARDINALE
4 GOL: GRASSO,   NORCIA, PUCCI
3 GOL: BEVILACQUA,  
2 GOL : ARDITO,
1 GOL:  MESSAGGIERO, MOLINARIO, MUTO , PANZETTA V.  , CIFALDI V. (RIG)                                

RISULTATI E CLASSIFICA

Vince la favorita Monteleone che ha condotto una campagna acquisti faraonica.
Rinviata la gara dello Sporting Vallesaccarda, altra squadra quotata  e  avversaria del Greci domenica prossima, in un match già importante.






lunedì 31 ottobre 2016

ASD GRECI - SCAMPITELLA 7-0

Settebello grecese. Risultato storico da guinness all'esordio stagionale dei biancocelesti .
I demeriti degli avversari (non proprio in forma ) non possono sminuire la prova tenace, corieacea e organica del Greci di un emozionato mister Enzo Martino al ritorno in panchina che giocando corto e compatto mette alle corde da subito gli avversari, trovando due gol nel primo tempo con Albanese che procura e realizza un rigore netto, e poi con Cutillo , al ritorno in campo dopo il grave infortunio della scorsa stagione) che con una botta violenta insacca su invito di Angelo Mottola.
Tante altre occasioni per i locali già nei primi 45 minuti che però aumentano il gap nella ripresa in concomitanza col crollo fisico dello Scampitella.

Ancora Albanese su assist di Andrea Panzetta, Bruno con un piatto chirurgico dopo un'azione corale e fulminea propiziata dal velo di Cutillo, Enzo Norcia ormai habituè su calcio piazzato portano in pochi minuti a 5 le reti dei grecesi . Poi girandola di cambi e i due neoentrati Bevilacqua, che scarta un cioccolatino offerto da Norcia con cross a centro area e Messaggiero con una percussione personale pregevole definiscono il roboante 7-0 con cui il Greci inaugura la stagione.

venerdì 28 ottobre 2016

CALENDARIO E CAMPI




giovedì 27 ottobre 2016

SI TORNA IN CAMPO!

Si riparte ! La ferrea volontà del Presidente Dott. Umberto Norcia di continuare ad aggregare i giovani grecesi e la voglia matta dei tanti calciatori rimasti desiderosi di riscattare la scorsa deludente annata sono stati la spinta propulsiva per la continuazione dell'avventura dell'ASD GRECI, che avrà ancora il suo piccolo ma importante spazio sulla cartina geografica calcistica dell'Irpinia.
Sarà Mister Enzo Martino, condottiero della fantastica stagione  2009/2010 a provare condurre in porti "più  sicuri e confortevoli"  la nave biancoceleste; toccherà a lui  gestire e motivare tante teste diverse (tra cui vari nuovi acquisti con esperienza anche in categoria superiore a cui va un ringraziamento ed in bocca al lupo per aver accettato la sfida) unite nell'unico obiettivo di fare bene dall'esordio di Questo week-end al Luigino Durante di Savignano contro lo Scampitella fino al 14 maggio quando ,nel turno numero 26, il Greci chiuderà il campionato a Flumeri, sperando ci sia una post-season ulteriore con l'accesso fra le prime cinque  nei play off promozione .

Ecco il calendario della TERZA CATEGORIA GIRONE A appena reso noto dalla FIGC


martedì 24 maggio 2016

Asd Monteleone - Asd Greci 4-1

Termina inesorabilmente con una sconfitta il campionato disgraziato del Greci che arriva sul campo dei pugliesi rimaneggiatissimo  (senza possibilità di scelta per mister Maurizio Marinaccio ) con due esordi dal primo minuto : il giovane grecese Matteo Norcia schierato punta insieme al secondo portiere Raffaele Marinaccio , reinventatosi per necessità attaccante.
A completare l'11 ci sono Leo Cifaldi in porta, Enzo Norcia, Chrisitian Sasso terzini con Zoccano e Chianca centrali. In mediana Anzivino, De Prospo, Boscia e Albanese anche loro adattati.
La tranquillità dei biancocelesti e la pressione dei locali costretti a vincere e sperare per agguantare l'ultimo posto play off, paradossalmente annulla il divario in campo .
In questo contesto il Greci subisce solo dei tiri dalla distanza e di rimessa prova qualche sortita. Da una di queste nasce un rigore ed espulsione che l'indomito Pompilio Chianca si occupa di trasformare.
Lo 0-1 è una doccia fredda per il Montelone che spende molte energie nervose senza trovare il bersaglio; a questo punto sale in cattedra l'arbitro che con una spettacolare decisione degna del livello della terza categoria inventa si sana pianta un'espulsione oltre al rigore per un fallo che nel basket diremmo in attacco della punta rossonera.
Anche il Greci resta in 10 e in porta torna nel suo ruolo naturale Raffaele Marinaccio che non può nulla sull'esecuzione. 1-1.
Poco dopo la giacchetta dà un ulteriore rigore ai monteleonesi che questa volta è preda del bravo portiere Marinaccio.

Mentre la prima frazione sembrava destinata alla parità numerica e di risultato ecco una giocata fortuita di una punta locale che  inganna la difesa grecese e si ritrova davanti al portiere che supera con un bel tocco.

2-1 all'intervallo e di fatto la gara termina qui perchè il Greci perde per infortunio Albanese.

La ripresa è un assolo senza gol dei locali col Greci che ha solo un sussulto col giovane Matteo Norcia che prova a piazzare la sfera sull'angolo opposto su cross di Jimmy De Prospo ma il portiere dauno si tuffa e  fa buona guardia.
Negli ultimi 15-20 minuti arrivano inevitabili in superiorità numerica il  3-1 e 4-1 dei locali che , con i risultati sorprendenti provenienti da altri campi dove squadre senza obiettivi vincono contro squadre di alta classifica ( più serietà in queste categorie che in serie A, B,...) possono festeggiare un'insperata qualificazione play off .

Nonostante un risultato sportivo poco degno dei precedenti della realtà grecese, dove ruoli determinanti lo hanno avuto gli infortuni (su tutti del cannoniere Cutillo) , il ritardo con cui è partita la stagione senza una preparazione pre-campionato e  una poca assiduità di parte del gruppo nel sostenere gli allenamenti infrasettimanali ,  non si può non ringraziare chi comunque ha tenuto sempre fede all'impegno della gara , onorando la maglia indossata su ogni campo  , nè dimenticare il pizzico di sacrificio maggiore di chi, senza rimborso alcuno, lo ha fatto spostandosi  da paesi limitrofi .
Infine ,ma non per minor importanza,  una menzione va a tutti i grecesi vicini alla squadra , al Comune di Greci che ha stanziato buona parte dei fondi per partecipare al campionato, ai mister Carlo Cutillo nella prima fase e Maurizio Marinaccio  nella seconda, che hanno gestito con pazienza il gruppo di calciatori e al Presidente Dott. Umberto Norcia che il suo campionato lo ha vinto, per presenza costante, partecipazione e  attivismo e indubbiamente avrebbe meritato di ricevere qualche gioia in più sul campo.

Un ultimo ringraziamento per i giocatori-cronisti inviati sul campo Enzo Zoccano e Antonio Boscia , veri occhi del blogger.


CLASSIFICA FINALE (NON UFFICIALE)




lunedì 16 maggio 2016

ASD GRECI - SAN NICOLA BARONIA 4-1

Dulcis in fundo...vittoria all'ultima gara casalinga (penultima del torneo).
Prestazione gagliarda e combattiva con finale thrilling (questa volta a lieto fine) che solo il pazzo ed irrazionale Greci di quest'anno poteva regalare.

Partenza sprint del Greci con peperino Bevilacqua che confeziona un grande assist facendo filtrare la palla c fra i due difensori centrali ospiti  dove arriva da dietro con uno splendido taglio  da sinistra Anzivino (goleador inatteso) che di piattone la piazza dentro. 1-0 Greci dopo 2 minuti.

Poi assedio ospite e finalmente l'esperta difesa Zoccano- Vittoriio Cifaldi-Perillo-Boscia si chiude ermeticamente e quando non ci arrivano loro ci pensa il portiere Leonardo Cifaldi.

Tante palle gol che culminano con 1-1 costruito dall'esterno offensivo ospite che si inserisce in zona Zoccano , nell'unico svarione della gara e realizza.

Poi il Greci ha due palle gol con motorino Tarantino che in area pensa un intelligente pallonetto non troppo potente ma sulla linea arriva il difensore che con un'acrobazia spazza e poco dopo tocca a MOttola col pezzo forte della casa ,il colpo di testa, angolare un po' troppo di testa e sprecare.

1-1 giusto all'intervallo vista la mole di gioco ospite e le occasioni grecesi.

La ripresa è un thriller:Greci senza cambi in difesa e Gigi Perillo è stoico a restare in campo con uno stiramento; poco dopo Vittorio Cifaldi pecca di nervosismo e dopo un battibecco con un avversario commette un fallo ingenuo e gratuito alla ripresa del gioco sullo stesso uomo che gli costa l'espulsione.
Sembra il solito finale horror per il Greci , in 10 vs 11 ..ma forse 9 e mezzo considerate le condizioni di Perillo; in questo momento però avviene l'imponderabile :
tattica suicida del S. Nicola Baronia che si sbilancia, resta con soli due difensori e si scopre a dismisura, offrendo il fianco ai contropiedi grecesi.
Il Greci lo capisce e con Enzo NOrcia scalato dietro e Anzivino e Tarantino a fare legna a centrocampo copre e riparte affidando la sfera poi ai piedi buoni di Antonio Boscia , Bevilacqua per servire la punta Albanese e...quando questa tattica non funziona ci si affida ai siluri intelligenti del portiere Cifaldi che con i suoi lunghi e precisi rinvii , diventa una spina nel fianco.

Il 2-1 grecese è opera di un assist di Bevilacqua per Albanese che segue e piazza bene la sfera in porta, poi tocca a Barros Boscia lanciare un cioccolatino per Bevilacqua marcato..da nessuno che ringrazia e deposita.

A chiudere ci pensa il portiere Cifaldi...si si avete letto bene ...a far partire un siluro che uno dei pochi supersiti difensivi della zemaniana difesa ospite pensa bene di alleggerire di testa  dietro al proprio portiere che però era fuori dai pali e viene scavalcato dalla traettoria.

Minuti finali in cui si registra la parità numerica (espulsione di un ospite per somma di ammonizioni),  altri sprechi di Albanese di rimessa su lanci di Cifaldi  e finalmente un bell'atteggiamento difensivo.

Il congedo casalingo dal terreno di gioco del Durante è dolce...


CLASSIFICA

 

sabato 14 maggio 2016

Mai una gioia o dulcis in fundo?

Il Giudice sportivo alleato del Greci non più ultimo.
Salatissima multa e tutte le gare del girone di ritorno perse a tavolino (oltre qualcuna dell'andata) per l'Orsara che ha schierato più volte giocatori  non tesserati secondo il referto .
Con questa classifica il Greci si prepara all'ultima gara interna stagionale , domani alle ore 16.30 con il S. Nicola Baronia, squadra che ha illuso tutti con un inizio prepotente che l'ha vista in vetta per mesi , ma che poi si è sfaldata del tutto uscendo addirittura dalle cinque che disputeranno i play off.
Ci sarà un sussulto d'orgoglio per i biancocelesti?


domenica 8 maggio 2016

Bonito squadra B - Asd Greci 3-1

Dopo 4 turni di imbattibilità, che rappresenta già una notizia in un campionato disgraziato, il Greci torna ad assaggiare l'amaro sapore della sconfitta.
Le premesse c'erano tutte , vista la lunga lista di defezioni tra cui il primo portiere Cifaldi, sostituito piuttosto degnamente dal capitano Antonio Pucci che portiere non è.
Il Bonito parte davvero forte e si porta sul 2-0 dopo 15 minuti prima con un piattone al culmine di un'azione di squadra e poi con un tiro dal limite potente sotto la traversa su cui il poriere Pucci si fa trovare leggermente avanzato rispetto alla linea di porta e non riesce a intercettare.
Sarebbe potuta essere una goleada locale con queste premesse ma il Greci con orgoglio si rialza : la scossa arriva da Angelo Mottola che ci ha preso gusto su punizione (questa volta a girare) e riapre il match.
Dopo il  2-1 il Greci, senza punte titolari comunque si impegna a tenere il pallino dl gioco ma solo con i piazzati crea occasioni: al 45' nella ribattezzata  zona (negativa) ASD GRECI si potrebbe pareggiare ma Chianca spizza da difensore e non insacca il 2-2 da pochi passa su un invitante cross di Norcia .

La ripresa vede dapprima il Greci vivace ma senza concretezza e poi , in contemporanea con solito calo fisico arriva anche un penalty eccessivamente penalizzante per un fallo di mani (aderenti al corpo) di Perillo sanzionato dall'arbitro. Però l'esecuzione è errata con sfera sul palo esterno.
L'episodio dà solo un po'di vigore morale al Greci autore nella restante parte di gara solo di qualche azione confusa , degli episodi di off-side dubbi ma senza vere sortite offensive da segnalare.
Al 90' la terza rete locale chiude il sipario.

Contro il S. Nicola per un ultimo scatto d'orgoglio?

martedì 3 maggio 2016

ASD GRECI - FLUMERI 2-2


ASD GRECI - FLUMERI 2-2
IL GRECI SOFFRE DI PAREGGITE ACUTA. La trama noiosa per i lettori è sempre la stessa: il Greci spreca e viene punito; non riesce mai a soffrire senza subire.
Prima frazione giocata bene con 3-4 palle gol piuttosto nitide non trasformate da Boscia, Albanese e al 42' nella famigerata zona ASD Greci arriva la dormita difensiva con conseguente gol ospite con un calciatore bravo ad inserirsi nello spazio su un cross.
La ripresa vede un Greci che accusa il colpo ed è meno pimpante della prima frazione ma stranamente più concreto con Albanese che sfrutta una palla vagante a campanile messa da Bevilacqua e letta male dalla ferma difesa flumerese ed è lesto ad insaccare.
Il pareggio ridà vigore ai grecesi che con Albanese prima illudono e poi sprecano il 2-1: pregevole azione personale con dribbling ripetuti su difesa e portiere ma il pallonetto da posizione defilata a portiere battuto termina alto.
Poco dopo però arriva il vantaggio firmato da Angelo Mottola , difensore con il vizio del gol per nulla rassegnato a chiudere senza marcature questa stagione; appena capita una punizione dal limite si incarica della battuta e con una saetta forte e angolata trova il 2-1 per il Greci , giunto di rimonta.
L'arbitro poco dopo ferma Boscia in contropiede pronto a realizzare il 3-1 destando le proteste di tutti i componenti della panchina del Greci che poco dopo subisce l'ennesima e scontata beffa: svirgolata fortuita in area di un difensore e la punta flumerese si catapulta trovando un tiro preciso e forte che si insacca sul primo palo.
Quarto pareggio consecutivo che fa morale ma non migliora la graduatoria.


CLASSIFICA 

Classifica in itinere con la situazione dell'Orsara da decifrare.


martedì 26 aprile 2016

AC Carife - Asd Greci 2-2

Buon pareggio del Greci che se non vince almeno non perde in un match difficile sia per il campo infame dopo l'insistente pioggia del week end che per l'approccio degno di EDUCATION CHANNEL che alcuni calciatori locali hanno dato alla gara.
Prima frazione dove i locali si fanno preferire e passano su un grossolano errore difensivo , al quale il Greci reagisce con una superba azione partita daAntonio Boscia, ormai regista, che lancia per Albanese che con un intelligente velo smarca Iannicelli che passa con una veronica fra due difensori e da posizione defilata di esterno  la infila sul palo opposto. Gol da stropicciarsi gli occhi!
1-1 all'intervallo

Ripresa dove l'arbitro commette due madornali errori nella stessa azione e favorisce il 2-1 locale che nasce da uno stop di braccio della punta che crossa in mezzo per un compagno in fuorigioco (molto simile al torto subito col S.Sossio) che realizza.

Anche stavolta il Greci impiega poco a pareggiare. Lancio ancora di un illuminato Boscia che elude la difesa e giunge a Ianniciello che stoppa e di collo pareggia.

Poi c'è la firma del portiere  Cifaldi che sigilla con due parate spettacolari il pareggio del Greci che di rimessa addirittura avrebbe la palla del 2-3 ma bomber Boscia, ormai abituato a frequentare altre zone del campo, temporeggia troppo nei pressi del dischetto del rigore  e il difensore rimedia in extremis a un tiro che facilmente avrebbe potuto trafiggere il portiere. Peccato.


CLASSIFICA


martedì 19 aprile 2016

Asd Greci - Acd Vallesaccarda 2-2

Il Greci non riesce a uscire dalla secca...un po' se la cerca e  la sfortuna non tarda a bussare alla porta di Cifaldi L, costante da inizio stagione come la " nuvola del ragioniere ".

Nonostante le 4-5 assenze la gara sembra essere alla portata: nella prima frazione Greci concreto che passa in seguito a una bella azione Boscia jr - Tarantino - Boscia sr che rifinisce con un pallonetto a scavalcare la punta Albanese che è lucida ad insaccare; in seguito un ottimo Bevilacqua  con personalità si incarica di realizzare un penalty sacrosanto (su cui nessuno protesta) ottenuto dallo stesso Albanese con una bella azione personale.

Il Vallesaccarda con i suoi evergreen che trattano bene la sfera, pur non correndo molto, risponde con due tiri dalla distanza neutralizzati il primo da un prodigioso tuffo di L. Cifaldi e il secondo dalla traversa.
Si va cosi all'intervallo sul 2-0 un po' largo, ma si può ritenere meritato il vantaggio grecese.

Nella ripresa la scioccante  direzione arbitrale balza agli occhi più del calo fisico grecese e della rimonta degli ospiti rinvigoriti dall'innesto di giovani leve.

La giacchetta prima fischia una punizione  per un ponte (più inesistente di quello sullo Stretto) di Tarantino da cui nasce una mischia insistita in area e  il conseguente 2-1 ; poi si segnalano una serie di valutazioni di fuorigioco sbagliati che non premiano i contropiedi grecesi e infine un palo interno con rimbalzo beffardo sulla linea colpito dal grecese Albanese e nessun compagno lesto a depositare il 3-1 in ribattuta .
Quindi la gara resta  aperta pur senza sussulti fino al 92', quando il Greci non è furbo a perdere tempo nel battere un corner e subisce la ripartenza vallesaccardese che a sua volta ottiene un corner.
Non contenti degli harakiri precedenti il Greci lascia solo un colpitore di testa sul primo palo che ringrazia e pareggia.

Non sarebbe finita perchè nel concitato finale Antonio Boscia potrebbe presentarsi in area per tentare un insperato 3-2 , ma l'arbitro decide di dare il sigillo finale con un altra spettacolare chiamata di fuorigioco.

Proteste e rosso per il secondo portiere grecese Marinaccio le ultime note di un'altra gioia mancata in stagione.


LA CLASSIFICA


sabato 9 aprile 2016

Riposo forzato

Fine settimana di riposo per l'Asd Greci la cui gara ad Orsara contro la compagine foggiana è stata SOSPESA D'UFFICIO dalla FIGC campana. E' ormai un mese che le gare del Real Orsara non si disputano e non si conosce una motivazione ufficiale.
La squadra grecese resta alla finestra a vedere i risultati della domenica delle poche rivali nei quartieri bassi della classifica e si prepara per il prossimo match con un po' di fiducia ritrovata dopo la discreta prestazione e il buon punto contro San Sossio Baronia.

lunedì 4 aprile 2016

ASD GRECI - ASD SAN SOSSIO BARONIA 1-1

Un tempo a testa e salomonico pareggio fra Greci e la compagine della Baronia , terza in classifica.
Bisognava arrivare il primavera per toccare la doppia cifra di punti, ma finalmente il Greci ha dato segnali di vitalità.
Mister Marinaccio ridisegna la formazione con cambi mirati in vari reparti e i risultati sono positivi soprattutto nella prima frazione dove il fiato non manca.
Il Greci  affida il joystick della formazione a bomber Boscia ,schierato regista per innescare  l'inedita coppia di punte Bevilacqua-Albanese e i risultati dell'esperimento sono lusinghieri.
Tre palle gol sul taccuino: prima Albanese non centra il bersaglio a porta sguarnita con un tiro di prima intenzione da fuori area dopo una ribattuta del portiere su percussione di Bevilacqua, poi Ardito non finalizza con precisione una bella iniziativa  e infine il gol in contropiede confezionato da uno slalom di Antonio Boscia con lancio millimetrico di sinistro a scavalcare la difesa per Albanese che con l'esterno  supera il portiere e mette dentro un gol di pregevole fattura.
Gli ospiti che sino ad allora si erano segnalati solo per un bolide che aveva scheggiato la traversa, trovano il pareggio nella zona ASD Greci....triste primatista di gol subiti a fine tempo: al 48' del primo tempo, la punta ospite,più  in fuorigioco del naso di Chiellini, si ritrova la palla in area e dopo essersi fermata (certa della posizione irregolare) non sentendo il fischio arbitrale continua l'azione e serve un compagno che appoggia a porta vuota.
Il pareggio beffa dà fiducia agli ospiti che salgono in cattedra e dominano la ripresa , dove solo l'attenzione difensiva e uno strepitoso Leonardo Cifaldi in uno spettacolare volo d'angelo prima e con riflessi di piede da karateka dopo permettono al Greci di non perdere.
Unica macchia il diverbio con doppia espulsione finale per  fra Mottola e un sossiano, ma il risultato non cambia.


mercoledì 23 marzo 2016

ASD PANNI - ASD GRECI 5-1

E' una via crucis (senza voler  essere blasfemi in periodo pre-pasquale) questo finale di stagione del Greci che proprio non regge il ritmo delle squadre più allenate , nè riesce a reggere dietro con l'esperienza dei suoi uomini . Pronti via e ricaduta di un infortunio muscolare della punta Boscia che resta in campo ma la sua prestazione e alcune conclusioni a rete che in ben altre condizioni non avrebbe fallito sono condizionate proprio da questo fattore.
Panni ne mette due nella prima frazione  e Greci ne spreca altrettante.
Molto meno equilibrata la ripresa dove il Greci trova solo la forza di riaprire per pochi minuti la gara con due dei pochi sufficiente: Anzivino  insacca ben assistito da Ardito; poi il tracollo con la fase difensiva latitante.
Anche la doppia cifra di punti sta diventando un incubo e a completare l'opera i passi avanti di quelle che precedono i biancocelesti che trovano vittorie di prestigio: penultimo posto a -7





martedì 15 marzo 2016

Asd Greci - Sporting Bisaccia 1-2

Sconfitta "onorevole" di un Greci rimaneggiato contro un Bisaccia che  semplicemente sbaglia meno e porta a casa tre punti in una gara equilibrata.

Nel primo tempo, sempre nel finale come spesso accade, lo 0-1 arriva per uno strafalcione del portiere Cifaldi che si fa beffare da un tiro innocuo sotto le mani.

Gara equilibrata sino a quel momento col Greci che aveva avuto anche occasioni prima con De Prospo che svirgola un invitante cross di Enzo Norcia che aveva sfondato sulla fascia e  poi con Mottola in cui tiro è schiaffeggiato dal portiere in corner.

Nella ripresa c'è poco spazio per la speranza di rimonta grecese perchè dopo pochi minuti la difesa perde l'eterno Massa che schiaccia in rete di testa, senza nemmeno dover usare  troppa forza , un cross sbilenco.
Qui si chiude la gara ; anzi Massa avrebbe la palla dello 0-3 di rimessa ma non angola bene davanti a CIfaldi L.

Il Greci comunque gioca fino alla fine: un colpo di testa di Boscia alto di poco sulla traversa su punizione di Norcia, qualche incursione non perfezionata con l'ultimo passaggio e un tiro sul portiere dell'ottimo Giuseppe Bevilacqua, sedicenne all'esordio, fanno da preludio al gol della bandiera di un orgoglioso Enzo Norcia che indovina un diagonale mancino su calcio di punizione che limita i danni , ma non porta punti.

Classifica che non si può guardare..


venerdì 11 marzo 2016

CLASSIFICA



Nel turno di riposo per il Greci (che ritorna in campo domenica alle ore 15 in casa contro il Bisaccia ), l'Accadia Sporting team uscito rinforzato dal mercato di gennaio con alcuni giocatori provenienti dalle serie superiori pugliesi, dà il colpo di grazia al campionato espugnando con un 2-6 senza appello il campo di Panni.
Ormai si gioca solo per i play off....e il Greci, spero, per evitare l'onta dell'ultimo posto.



mercoledì 2 marzo 2016

SPORTING VALLESACCARDA-A.S.D. GRECI 5-1

Una delle peggiori sconfitte stagionali dei biancocelesti e forse in generale della storia del calcio grecese in una annata disgraziata.
Ma c'era poco da fare senza tanti titolari e senza i due riferimenti offensivi Boscia per un problema dell'ultima ora  e  Speedy Loris Cutillo la cui stagione è finita per infortunio al menisco  e per quest'anno dovrà solo pensare a curarsi  (FORZA LORIS) per ritornare forte come prima  lui e il Greci si spera nella prossima stagione.
La Gara in breve: l'A.s.d Greci passa anche a sorpresa in vantaggio con il mediano Anzivino lesto ad approfittare di un varco in mischia, ma dura solo un minuto il vantaggio col pareggio ospite che giunge con un tiro preciso di una punta defilata e sola in area. Termina in parità la prima frazione dove il Greci raccoglie più dei propri meriti, ma nella ripresa c'è il flop e la squadra locale che ha totalmente cambiato pelle rispetto all'andata ci dà dentro sfruttando prima un'uscita errata del portiere Cifaldi e poi in successione altre defaillance difensive.
5-1 pesante sul groppone, ma stavolta, a differenza di tante altre sconfitte immeritate, ci sta tutta.
Pausa nel prossimo week-end prima di Greci-Bisaccia.


domenica 28 febbraio 2016

CLASSIFICA


La capolista Appenninica cade nel recupero infrasettimanale contro lo Sporting Vallesaccarda, prossimo avversario del Greci.
Continua la marcia del San Sossio in zona play off.

lunedì 22 febbraio 2016

ASD GRECI - SPORTNG APPENNINICA 0-2

Il Testa-coda serale sotto i riflettori del Durante di Savignano  non premia l'attenzione della compagine grecese e termina con il risultato prevedibile della vigilia ,data la forza del team ospite le assenze e gli infortuni dei grecesi costretti a rinunciare a Cifaldi V., bomber Cutillo, il terzino Boscia jr e con in campo la punta Boscia sr. (onore a lui) semi infortunata che però basta per mettere in ansia la retroguardia locale.

Primo tempo dove si palesa la grande condizione fisica e la buona circolazione di palla degli ospiti che però hanno una sterile superiorità senza mai riuscire a portare un uomo a conclusioni da gol da mettere sul taccuino , grazie alla solidità difensiva del Greci che però, come sempre si complica la vita subendo lo 0-1 al 44' , quando la testa era già all'intervallo : cross sbilenco su cui la punta ospite interviene ed insacca di testa.

Un bel macigno per le ambizioni di pareggio dei biancocelesti ai quali si somma la zavorra dell'espulsione a metà ripresa di Ardito , reo di aver sbeffeggiato l'arbitro per una precedente ammonizione.
Stranamente gli ospiti con la gara in pugno , rischiano proprio in superiorità numerica di beccare la beffa allorchè bomber Boscia , defilato all'interno dell'area prova il piattone a giro, ma si allunga la sfera e la colpisce di punta indirizzandola all'angolino dove però è strepitoso il portiere ospite (di categoria superiore) a impedire il pareggio che il Greci spreca nuovamente sulla ribattuta con Peppe Anzivino precipitoso nel tirare di prima fuori dallo specchio col portiere quasi fuori causa.

Unico e ultimo acuto locale che non riescono a impaurire nuovamente la difesa ospite in una gara poi controllata sempre dai dauni che  però hanno faticato a trovare tiri puliti,tanto  è vero che anche la seconda rete nel finale è fortuita: il difensore Spartaco nel tentativo di spazzare lateralmente colpisce un avversario e la sfera di rimpallo si indirizza in porta dove il portiere Cifaldi (fino a quel momento entrato in azione solo una gran punizione deviata sul palo esterno) la smanaccia alla disperata ma non può impedire alla punta di riprenderla e segnare.

Resta un'inattesa buona prestazione in condizione menomate tra infortuni ed espulsione per il Greci (tra le cui file è rientrato Enzo Zoccano, autore di una prova attenta ed ordinata) e la consapevolezza  , qualora ce ne fosse ancora bisogno, di avere una classifica bugiardissima.

sabato 20 febbraio 2016

CLASSIFICA AL GIRO DI BOA


Finisce il girone d'andata con la classifica incompleta.
La capolista Appenninica, prossima avversaria del Greci (domenica 21 febbraio alle ore 18 a Savignano) vede rinviare la gara contro Vallesaccarda.
Recupera cosi il Panni (3-2 con Bonito B).
Bisaccia stende Castel Baronia e San Sossio piazza la goleada (6-1) al Flumeri.






mercoledì 17 febbraio 2016

ASD GRECI- MONTELEONE 1-3

Quando una stagione inizia storta, non c'è verso di cambiarla.
Il Greci, dopo l'immeritata sconfitta a S. Nicola Baronia, si illude di poter recuperare qualcuno degli uomini infortunati, ma è appunto illusione.
Dopo nemmeno 5 minuti di gioco contro il Monteleone, mentre si stava materializzando un'ottima occasione da rete per il Greci, giunge il crac dell'unica punta a disposizione in rosa al momento: fuga di Barros Boscia (appena tornato forse frettolosamente da uno stiramento per sopperire all'emergenza ) che mentre si prepara a beffare il portiere monteleonese in uscita dai pali si blocca senza riuscire a tirare e deve abbandonare il campo , lasciando il Greci senza punte .
Quindi per 85' il Greci si mette in modalità improvvisazione davanti e ciò permette al Monteleone di prendere metri avanzando a pieno organico ; solo gli interventi prodigiosi in uscita e in tuffo del portiere Cifaldi posticipano il vantaggio ospite che arriva a fine tempo .

Nella ripresa la spensieratezza di chi non ha nulla da perdere del Greci ha inizialmente la meglio e su un grande assist di Luca Larantino è lesto ad inserirsi il terzino-ala-punta Stefano Ardito che anticipa la difesa e la piazza eludendo il portiere per il momentaneo 1-1.
Da quel momento il Greci rischia anche paradossalmente di trovare il vantaggio sempre con Ardito che di testa si vede deviare non si sa in che modo dal portiere la palla del 2-1 che potrebbe arrivare poco dopo col gol dell'anno di Jimmy De Prospo che , vedendo il portiere fuori dai pali prova un pallonetto da 40 metri che , deviato dal vento, esce di un soffio (è il caso di dirlo).
Queste le uniche sortite offensive dei biancocelesti in una ripresa maggiormente equilibrata ma in cui il Monteleone ,soprattutto sul finire delle ostilità riprende il mano le operazioni e trova dopo una serie di azioni, un gran gol con tiro diretto all'incrocio scoccato dal limite su cui Cifaldi la tocca invano senza poter evitare la marcatura decisiva.
Il terzo gol ospite arriva in concomitanza col triplice fischio dell'arbitro con i dauni che beffano il Greci , riversato all'attacco, con un facile contropiede forse viziato da fuorigioco.

Tanta buona volontà, zero fortuna e troppi infortuni (soprattutto i due bomber Boscia-Cutillo): non proprio un buon viatico per preparare la sfida di domenica prosisma alla capolista Appennninica che in queste condizioni si presenta quasi ingiocabile.

Verranno tempi migliori..

domenica 7 febbraio 2016

Classifica

Situazione più chiara in vetta. Buco fra le prime tre e le restanti.
Bisaccia cade a Bonito (1-0) ed è avvicinato dal San Sossio corsaro 0-2 a Carife.
Monteleone sconfitto in casa dallo Sporting Vallesaccarda.


U.S. SAN NICOLA BARONIA - ASD GRECI 2-1

il Greci si presenta sul campo della sorpresa del torneo a dir poco rimaneggiato senza gli autori di tutti i gol stagionali (le punte Cutillo, Boscia infortunate, nonchè il terzino Enzo Norcia ...per completare forfait anche del capitan Pucci , il leader difensivo Perillo e il seocndo portiere Peppe Barbato).
Gara subito in salita dopo 1 minuto con un lancio dei locali che supera il terzino Chianca, viene raccolto dalla punta che la infila sul primo palo dove il  portiere Leo Cifaldi (in campo valorosamente dopo una notte lavorativa) non riesce ad intervenire.
Potrebbe sembrare l' inizio di una disfatta dove i gol si contano col pallottoliere ma invece viene fuori il buon gruppo grecese che  prova ad improvvisare qualcosa in attacco coi centrocampisti Ardito e De Prospo che si alternano nel ruolo di punta . 
La prima frazione dopo l'inizio choc cambia registro : i locali non creano più nulla e il Greci ha da recriminare su quattro calci piazzati: due colpi di testa di Angelo Mottola che prova a piazzare sul palo opposto la sfera invece di schiacciarla non trovando il bersaglio (in una circostanza clamorosamente), un inserimento di Antonio Boscia Jr che in spaccata sfiora la traversa di pochi cm e con la punizione  nel video (non si contano più ormai i legni) di Vittorio Cifaldi che sorprende il portiere spiazzato dalla deviazione di un suo difensore ma non dà il pareggio meritato.
La ripresa è equilibrata ma il Greci senza riferimenti offensivi fa fatica a guadagnare metri, nè ottiene quei calci piazzati che avevano messo in difficoltà i locali nel primo tempo.
I locali non dimostrano di essere cosi superiori ma sanno sfruttare un 'uscita a vuoto su corner del portiere CIfaldi per insaccare il 2-0, che paradossalmente dà vigore al Greci che, sul finire con i due acquisti arianesi Scrima e Grasso confeziona il 2-1 :sgroppata di Alessandro Scrima che in azione insistita dalla destra arrva sul fondo e la mette in mezzo per il puntuale inserimento di Rocco Grasso che anticipa portiere e difensore e insacca di petto.
Amaramente si può constatare che al massimo due squadre si sono mostrate migliori del Greci che però per un motivo o un altro non riesce a raccogliere ciò  che semina.
Monteleone ultima avversaria di un girone di andata da dimenticare in fretta.

lunedì 1 febbraio 2016

CLASSIFICA DOPO 11 TURNI

La capolista Appenninica di Accadia vince di misura 2-1 sul Monteleone che perde il quinto posto play off occupato ora da San Sossio che vince col Vallesaccarda.
Panni e S. Nicola Baronia provano a tenere il passo della capolista che riposerà nel prossimo turno.

Greci che non emerge da questa serie di scontri diretti e resta sempre a 5 punti dai play off con il calendario che ora si ripropone impegnativo con ostacoli come S.Nicola, Monteleone e Appenninica in successione.


ASD GRECI - BONITO SQUADRA B 1-1

Il Greci non “ joga troppo bonito ” e non dà quella continuità che tanto sarebbe servita alla classifica.
Cambio di modulo inziale per i biancocelesti dal 4-5-1 a 3-4-3 che non ha gli effetti sperati davanti. E' invece il Bonito ad avere nei primi minuti l'iniziativa in una gara condizionata da un vento fastidiosissimo che ha falsato le traiettorie del pallone.
Poi il mister torna al modulo tradizionale e la gara si riequilibria.
Il Greci spreca prima qualcosa con Speedy Cutillo al quale non piace segnare gol facili dopo una gran triangolazione Norcia-Boscia con palla a smarcare la gazzella grecese , poi con un piattone dal limite del mediano di ferro Paolo Sasso che sfiora il palo e infine col cadeau di un difensore bonitese che salta col braccio larg in area. Penalty sacrosanto che Boscia senior però angola troppo e tira fuori di un soffio con la palla che fa la barba al palo.

La ripresa vede il Greci insistere ancora senza esito : Stefano Ardito entra bene in area dalla destra ma chiude troppo il tiro, Vittorio CIfaldi proprio non vuole entrare nel tabellino marcatori e si vede deviare un gran tiro dal portiere ospite e Loris Cutillo non è freddo davanti al portiere dopo un lussuoso fendente di Boscia che taglia a fette la difesa .

Lo 0-0 dà fiducia agli ospiti che si affacciano avanti di rimessa e per fortuna il portiere Cifaldi , migliore in campo, si tramuta in un essere mitologico con garretti da canguro e braccia tentacolari da piovra e sventa due tiri ravvicinati nella stessa azione .
Salvati altri due tentativi successivi prima con ausilio di Luca Tarantino che ci mette la faccia (non una metafora..), poi con il provvidenziale intervento sulla linea di Cristian Sasso .
Greci in difficoltà dietro che capitola poco dopo su un fraintendimento tattico difensivo sfruttato a dovere dalla punta ospite che segna con un bel tiro a volo .
Greci sotto a 10 minuti dal termine, ma trova nella rabbia le enrgie per reagire: Loris Cutillo mai domo scaglia tutta la sua grinta in un bolide angolato che si insacca imparabilmente per 1-1 definitivo.
Nei minuti finali saltano tutti gli schemi e il Bonito rischia di vincerla sempre con l'arma del contropiede , ma Cifaldi abbassa di nuovo la saracinesca.
Tutto sommato pari giusto perchè il Greci ha premuto di più con la voglia di risalire la china, ma ha rischiato molte volte di beccare contropiedi micidiali, con la difesa non proprio imperforbile.

Alla prossima trasferta Greci impegnato sul campo della vice capolista S. Nicola Baronia, avvezza a vittorie concrete e striminzite per 1-0. Riusciranno i nostri eroi grecesi a evitare di prendere quel primo gol e fare una gara maiuscola senza sbavature ,soffrendo senza subire , al contrario di questo primo scorcio di stagione?

Ai giocatori tocca un 'importante preparazione della gara a partire dagli allenamenti e alla sfortuna la richiesta di andarsene aff…..ehm in un altro paese.

giovedì 28 gennaio 2016

Classifica dopo 10 turni


Fuga dello Sporting team Appenninica che con una serie di 1-0 prende un margine sulle seconde. 
Grande ammucchiata dal sesto all'ultimo posto, ma il Greci guarda ancora troppo lontano il quinto e ultimo posto play off distante 5 punti.
Solo una continuità di vittorie può ravvivare la corsa, senza troppi passi falsi.
Nel prossimo turno il Greci rigioca in casa contro la squadra riserve del Bonito.
match previsto per il 31 gennaio alle ore 15 ( cambia orario di inizio gare dalla prossima domenica)



MARCATORI GRECESI

CLASSIFICA MARCATORI FINALE

6 RETI CUTILLO LORIS
4 RETI BOSCIA ANTONIO (1 rig.), ALBANESE
3 RETI ANZIVINO GIUSEPPE
2 RETI NORCIA ENZO,   IANNICIELLO, MOTTOLA ANGELO, BEVILACQUA GIUSEPPE
1 RETE GRASSO ROCCO, ARDITO STEFANO, POMPILIO CHIANCA

mercoledì 27 gennaio 2016

Asd Greci - A.C.D. Carife 3-1

Chi lo ha detto che bisogna giocar bene per vincere?
Oggi il Greci interpreta l'essenza del calcio e vince giocando decisamente male, sicuramente peggio di tante altre gare chiuse con sconfitte immeritate.
Si parte con l'emergenza portiere (col primo Cifaldi influenzato) sostituito degnamente da Peppone Barbato che con una squadra di CArife fece  uno spettacolare esordio in porta 5 anni fa , regalando emozioni indimenticabili a quel Greci.
La gara si presenterebbe agevole per il Greci dato che gli ospiti si presentano con soli 11 componenti , ma regna comunque nervosismo nel biancocelesti e la manovra è tutt'altro che fluida nonostante le cose si mettono subito bene grazie al vantaggio spettacolare di Boscia senior che di prima intenzione mette sotto sotto l'incrocio con il tiro del mercoledi da applausi.
Anche un gol annullato per il bomber grecese per un "lascia" detto un compagno di squadra, decisione tutto sommato corretta secondo il regolamento.
Dopo questo vantaggio il Greci prova a gestire ma non gli riesce e il Carife con una serpentina personale della punta che uccella tutta la difesa perviene al pareggio. Nell'occasione (a proposito di sfiga) si fa male al gomito pure il portiere Barbato che deve uscire.

 Auguri  di pronta guarigione da tutta la squadra!

Chi va in porta senza un portiere di ruolo? Naturalmente il Capitano Antonio Pucci non si tira indietro e indossa i guanti (non lo dirà mai ma è andato in porta perchè è il ruolo in cui poteva sprecare minori energie...)
Per fortuna i guai finiscono qui perchè il Greci trova il raddoppio con Enzo Norcia.
Si si avete letto bene...fine del monopolio del gol Cutillo-Boscia e finalmente un  marcatore diverso per i grecesi. Gran punizione defilato sulla fascia che si infila sotto l'incrocio...secondo gollazzo di giornata per i ragazzi di mister Marinaccio che  proprio non ne vogliono sapere di segnare reti facili, come una sprecata da Scrima a pochi metri dalla porta.
Nella ripresa confusione, qualche azione sporadica per Cutillo, per la testa di Mottola senza esito positivo e  poi tanta approssimazione dovuta sicuramente alla necessità di fare punti . Sul 2-1  anche qualche rischio dietro dove il Provvidenziale Antonio junior Boscia diventa più invalicabile del Monte Calvario innevato e in scivolata evita due volte alla punta avversaria di presentarsi sola in area.
Poi per fortuna nel quarto d'ora finale arriva il lancio giusto di Gigi Perillo per il tocco di giustezza di testa di Loris Cutillo che la spizzica mettendo dentro il 3-1 che rende accademici i minuti finali, dove il Greci avrebbe potuto fare un altro gol ma l'arbitro non vuole infierire e ferma  in dubbio fuorigioco Jimmy De Prospo imbeccato da Enzo Zoccano.

martedì 26 gennaio 2016

Sporting Flumeri - Asd Greci 3-0

 Meno male che si torna subito in campo domani (mercoledi 27 gennaio alle ore 14.30) per giocare il recupero contro il Carife e provare a far sbollire sul campo la rabbia per una sconfitta "inaccettabile" ai punti.

Solito Greci che non cambia canovaccio  : gioca, crea, diverte ma non segna , subisce e lascia punti agli avversari...Mica siamo alla partita del cuore?

Potrei finire qui la cronaca della gara perchè se metti alle corde l'avversario con azioni manovrate, crei 6 palle gol nitide e tra miracoli del portiere ed errori per fretta ed imprecisione dei vari Ardito, Boscia, e del precipitoso bomber Cutillo non ne metti una , è normale che gli avversari prendano fiducia .
Poi basta un buco tra centrocampo e difesa per prendere la beffa alla prima palla gol avversaria, raddoppio bello su colpo di testa in tuffo (ma difesa non attenta su palla da fermo) che affossa mentalmente il Greci e terzo gol che non fa testo in pieno recupero col Greci esposto in avanti con tutti gli uomini. In mezzo solo una parata del portiere grecese Cifaldi, a dimostrazione delle differenti percentuali realizzative .
Buona prova per Anzivino tornato a giocare col Greci dopo 6 anni e dulcis in fundo ancora un legno che settimanalmente il Greci timbra: tocca al giovane Alessandro Scrima su punizione questa volta.

Pensiamo subito alla prossima, meglio non soffermarsi troppo a pensare ad un'altra solita gara beffarda ...forse il calendario è amico a presentare subito un'occasione per rifarsi. C'è voglia di riscatto sicuramente e ora  va tramutata in punti in classifica, perchè i mezzi ci sono.

venerdì 22 gennaio 2016

Comunicato

Tour de force per il Greci atteso prima dalla gara del decimo turno Flumeri-Greci che si disputerà sul bellissimo impianto di Grottaminarda domenica 24 gennaio alle ore 14.30 e poi dal recupero casalingo della nona giornata Greci-Carife mercoledi 27 gennaio.

Intanto l'ex capolista San Nicola Baronia perde la testa, sorpassata da Panni e Sporting team., essendo stata sconfitta 5-0 a Monteleone (non una buona notizia per il Greci che vede ancora aumentare il divario con quarta e quinta) e penalizzata di un punto (oltre 150 euro di multa) per aver rifiutato di proseguire la gara sul 5-0 , durante la nevicata.

mercoledì 20 gennaio 2016

Vince la neve...


Il manto erboso "leggermente impraticabile"   non ha consentito la disputa di
ASD GRECI-CARIFE rimandata a data da destinarsi.



Nel girone E di terza categoria irpina, si è disputata solo Panni - Orsara giocata sabato, prima dell'imbiancata domenicale e ha visto il Panni vincere 3-2.




lunedì 11 gennaio 2016

Acd Vallesaccarda - Asd Greci 1-1

La domanda sorge spontanea: il nostro baluardo della difesa Gigio Perillo avrà ricevuto qualche "fattura" dalla gente di Vallesaccarda?
Anche nella seconda gara contro l'altro team del paese della Baronia si conclude con una beffa  e con suo secondo fortuito autogol.

La gara si apre proprio cosi con un autogol di testa a porta vuota col il difensore grecese Perillo che da un cross dal fondo, non sentendosi chiamare la palla dal portiere Cifaldi  ,nel frattempo uscito dai pali, gliela appoggia per l'alleggerimento ma trova clamorosamente la porta vuota.
1-0 e gara cosi in salita che però il Greci riprende  in un amen con un assolo di Loris Cutillo che entra  in area e da posizione defilata insacca.
Da quel momento si può dire che per 80 minuti il Greci ha il pallino del gioco , ma la sfera non entra. Cutillo spreca due volte il raddoppio, Boscia-gol prova un gol da terra su assist del tractor Pompilio Chianca ma trova la pancia del difensore sulla linea di porta col portiere fuori causa , Luca Tarantino colpisce la traversa con un tiro da fuori, capitan Pucci prova a rimettere in moto il suo sinistro velenoso  trovando sempre l'opposizione della difesa e  cosi sfuma il meritato appuntamento col bis.
A questo va aggiunto il buonismo dell'arbitro che evita il rosso diretto a un difensore locale che aveva murato di mano una fuga di Boscia lanciato da Mottola, spostato a centrocampo.
Di buono c'è da prendere la continuità di rendimento anche nella ripresa che non ha visto il solito calo, l'impegno del gruppo e l'ottima gestione difensiva del quartetto Norcia-Perillo-Boscia jr-Chianca che non ha dato spazio ad ulteriori azioni degne di nota del Vallesaccarda, compagine che si è confermata anche sul campo  molto sportiva, dando seguito al bel gesto precedente della dirigenza che su richiesta del Greci aveva acconsentito allo spostamento della gara dalle 10.30 alle 14.30.


mercoledì 6 gennaio 2016

RISULTATI E CLASSIFICA

Porta bene l'esordio di in panchina di mister Maurizio Marinaccio , molto vigile a sorvegliare la "banda" per farla suonare come si deve e il Greci allontana l'incubo fanalino di coda solitario.
Ora il momento si fa topico e bisogna diminuire la distanza dal quinto posto a meno di 5 punti prima che finisca l'andata.

Altri risultati di giornata confermano la capolista S Nicola (6-3 al Bonito) , Lamatrice sempre più leader dello Sporting Appenninica (5-0 al Carife), Bisaccia che ferma 2-1 San Sossio, Flumeri che espugna 1-4 Monteleone e la storica società ACD Vallesaccarda, prossima avversaria del Greci (sabato 9) che vince 2-4 il derby con la neonata Sporting Vallesaccarda .



ASD GRECI - REAL ORSARA 3-1

La Befana era già pronta a portare cenere e carbone  ...ma il Greci rispedisce al mittente la calza delle beffe.
Porta bene l'esordio di in panchina di mister Maurizio Marinaccio , molto vigile nel guidare la "banda" per farla suonare come si deve.
I biancocelesti i finalmente conoscono il sapore della vittoria e lo fanno contro una formazione ben messa in classifica, anche se  falcidiata da  5 squalifiche (a quanto pare esagerate) subite nel recupero di campionato, tra cui bomber Solomita.
La voglia del Greci di fare risultato è palpabile dai primi minuti e il 2-0 tondo del primo tempo firmato dalla coppia gol Cutillo-Boscia ,nonostante si giochi contro vento, la dice tutta.
Vantaggio sull'asse Ardito-Boscia e raddoppio di Fox and speedy Cutillo che presenta un conto salato al portiere che cincischia troppo.
Nella ripresa solito copione (chiederemo in FIGC di far durare le gare 60 minuti per limiti di ossigeno) che è causa dei pochi punti: un retropassaggio balordo costringe il portiere Cifaldi a rinviare alla disperata di piede ma  da cecchino da tiro a segno colpisce un avversario e la sfera si insacca alle sue spalle.
Poi solita tanta sofferenza dovuta alle gambe che non reggono a tutta la rosa e  a questo blocco psicologico delle zero vittorie ma per fortuna esiste la dinastia grecese dei Boscia: prima Antonio Boscia jr si veste  come ultimo baluardo irpino sulla linea di porta e poi Boscia gol inventa una perla  con movimento , preparazione e tiro di alto livello che allontanano l'ennesima beffa .
Che gioia sia!

ARTICOLO TRATTO DAL QUOTIDIANO DEL SUD (EDIZIONE AVELLINO)