CAMPIONATO FIGC III CAT. - STAGIONE 2016/2017 - TURNO N° 15: ASD GRECI - SPORTING VALLESACCARDA ; DOMENICA 26 FEBBRAIO 2017 (ORE 15.00 - SAVIGNANO IRPINO)

lunedì 7 dicembre 2015

Sporting Bisaccia - Asd Greci 1-1

Primo punto per la neo società grecese...Finalmente!
Porta fortuna la presenza del  Presidente  Umberto Norcia in trasferta.

Si è ritornati a calcare quel campo di Bisaccia che evocava ricordi di un bellissimo testa a testa  nel 1999/2000 col Greci di mister Tonino Martino che esibiva un mix di vecchi marpioni e inesperti ma fulgidi talenti della "cantera grecese" (da Di Minno , Imbimbo ,Norcia, Gliatta, Boscia, Mottola, Zoccano, Pucci) .
A distanza di 16 anni in campo c'erano ancora alcuni eroi di quel testa a testa con i sempreverdi Perillo e Massa su tutti, a dimostrazione che il calcio è di chi lo ama e non ha età.
I due Bomber designati Boscia-gol da un lato e Massa dall'altro non timbrano il cartellino come facevano settimanalmente ai vecchi tempi, ma dimostrano che le giocate non sono da terza categoria.
Merita più il Greci nella prima frazione che sfrutta la velocità di Speedy Cutillo per incunearsi nelle maglie locali. Proprio cosi nasce il primo gol: da Enzo Norcia a Boscia che con un fendente dà il via libera a un taglio di Cutillo che elude il fuorigioco e fredda il portiere.
Subito 0-1 grecese che potrebbe raddoppiare dopo poco sempre con Cutillo che di rimessa non vede il partner Boscia solo in area e prova un più difficile tiro sul secondo palo che si stampa sulla traversa (e si rivedono gli incubi della partita contro lo Sporting Vallesaccarda).

Il Greci tiene bene a centrocampo con la fitta rete Tarantino-Sasso-Vittorio Cifaldi (esordio stagionale per lui)-Norcia-Ardito e porta a casa il primo parziale senza troppi patemi.

La ripresa è il solito copione dei primi turni: un po' il calo fisico, un po' una clamorosa valutazione arbitrale e un po' le furbate di esperienza degli over bisaccesi e la gara cambia volto.

I locali pensano di sfruttare la maggior fisicità  , cercando soprattutto  contatti e mischie sulle palle da fermo e il Greci prova resistere alleggerendo di tanto in tanto il lavoro dell'ottima difesa ( Boscia jr - Perillo e il neo-ritornato "Thiago" Mottola)  con qualche raro contropiede.
Da un bel dialogo Tarantino-Boscia nasce un'interessante azione che si conclude con un fallaccio su Boscia scaraventato a terra, colpito ad un fianco, all'interno dell'area ma incredibilmente la giacchetta  non fischia un nitido calcio di rigore , lasciando correre tra l'incredulità di tutti.
Poco dopo anche il terzino Ardito ne fa le spese infortunandosi su un'entrata sin troppo maschia di un bisaccese.
Il calo del Greci col centrocampo meno lucido nelle due fasi sposta il raggio d'azione della gara nella metà campo grecese e  sfortunatamente dopo una serie di corner e punizioni da cui la difesa esce indenne, a cinque minuti dalla fine capita la mischia su punizione in cui un calciatore locale trova il tiro nel corridoio giusto per pareggiare .
Ci sarebbe pure il tempo per la beffa ma il portiere del Greci Cifaldi L. allo scadere copre bene lo specchio , graziato anche dalla punta locale. Sarebbe stato obiettivamente troppo, anche in virtù dell'assurda sconfitta nella precedente gara.


Ora il calendario presenta due avversarie ambiziose e di caratura come Panni e S. Sossio.
 Servirà un Greci sempre più tosto e speriamo fortunato e preciso sotto rete.
Squadra in crescita , ma ancora lontana dagli standard a cui vorremmo tornare ad abituarci.




0 commenti:

Posta un commento