.

.
ARRIVEDERCI AL PROSSIMO ANNO?

martedì 22 dicembre 2015

Classifica prima della sosta


IL PIATTO PIANGE: la classifica si è spaccata pericolosamente in due tronconi con le prime sei squadre fino a quota 10 punti che al momento si contendono i 5 posti privilegiati. Poi si passa bruscamente a quota 5.

Il Greci durante la sosta natalizia sosterrà un'amichevole con la Savignanese (seconda categoria) domenica 27 dicembre e varie sedute di allenamento per migliorare la condizione, in attesa di riprendere la stagione regolare  il giorno dell'Epifania  contro il Real Orsara al Durante di Savignano.


Buon Natale e Felice anno nuovo ai grecesi e a tutti i  lettori
  dalla società e dalla squadra dell'ASD GRECI.







lunedì 21 dicembre 2015

San Sossio - ASD Greci 3-2

Emozioni al cardiopalma, ma il risultato non cambia.

La difficile trasferta in Baronia (squadra che ha perso la promozione in finale play off lo scorso anno) inizia inaspettatamente bene per il Greci che di rimessa mostra le sue cartucce migliori e spesso con lanci di Thiago Mottola apre i varchi per le punte Boscia e  Cutillo che devono "ricavare una bistecca dall'osso" per gestire al meglio i pochi palloni che arrivano.
In mezzora 4 palle gol per gli ospiti che giocano solo di rimessa:tre per Loris Cutillo ( che realizza una rete di testa su assist di Antonio Barros Boscia ) e ne spreca un paio e una creata sempre da un ispirato Barros per Jimmy De Prospo che si infila in area e ottiene un ottimo penalty, trasformato da un freddo Boscia gol.
0-2, buona densità ad ostruire la manovra locale (molto fluida con Del Vecchio di altra categoria) e anche la fortuna che i sossiani nell'unica vera palla gol pulita del primo tempo colpiscono un palo che trema ancora su punizione.

Il Greci con soli 12 uomini  in distinta (ahiahiahiahi diceva l'uomo alpitour) parte nel secondo tempo come peggio non può e becca un autogol fortuito  di Maicon Boscia che riapre subito il match spiazzando con un tocco di piede il proprio portiere.
Brutti segnali che trovano conferma in un rigore "atteso" con la giacchetta propensa ad aiutare le pressioni locali e al primo doppio contatto in area del duo grecese Chianca-Boscia con una punta locale arriva puntuale il pretesto per fischiare il penalty che viene trasformato per un 2-2 quando mancano 25-30 minuti...troppi per un Greci che dura non più di 60-65 in campo e non è una novità.
La beffa finale arriva con un malinteso dell'esperto Mottola col portiere Cifaldi : situazione che viene subito punita dalla furbizia di una punta che si infila fra le maglie grecesi e prende in controtempo difensore e portiere completando la rimonta.
Greci che rischia di restare in 10 dopo aver effettuato un cambio e in seguito all'infortunio di De Prospo che stoicamente resiste per dare una mano ai suoi ;ma è troppo tardi per rimontare. il San Sossio chiude a chiave il lucchetto e prende 3 punti.
Solita considerazione: il Greci non è cosi inferiore a chi sta in alta classifica e si vede in campo finchè c'è la forma; pecca in qualità a centrocampo rispetto al precedente torneo , non regge l'intero arco della gara e ha tanta ma tanta sfortuna ...insomma varie costanti presenti da inizio torneo.
Che il 2016 sia migliore ....e non può essere altrimenti

domenica 13 dicembre 2015

LA SITUAZIONE IN CLASSIFICA

In vetta vince di misura in casa la sorpresa S. Nicola Baronia imbattuto e con miglior difesa contro il Carife. 
Colpaccio del Real Orsara di bomber Solomita che espugna 1-2 Accadia.
Scorpacciata di gol del Monteleone (10-2 contro Vallesaccarda) che agguanta il quinto posto, ultimo utile per i  play off.
Pareggia contro lo Sporting Vallesaccarda il San Sossio prossimo avversario del Greci.


Asd Greci - Panni 0-3

E' la dura legge del gol. Ha ragione chi segna: cosi può riassumersi questo match, giocato alla pari dal Greci finchè la gara (molto corretta) è stata viva ; dal match di ieri è emersa la sterilità offensiva dei locali (1 gol in 360 minuti) con una manovra eccessiva anche nei pressi della porta avversaria  e pochi tiri effettuati da fuori area.
Sui piedi di Cutillo le prime occasioni del Greci (una su punizione fuori di poco) che tiene testa agli ospiti che vantano una buona rosa e condizione ma non creano particolari pericoli nella prima mezzora equilibrata.
Al 42' l'azione che sposta gli equilibri: lancio ben calibrato pannese sul quale Boscia jr si fa scavalcare dalla traiettoria, la palla giunge all'ala pugliese che mette in mezzo per il comodo appoggio in rete.
Qui si rompe l'equilibrio che poi porta alla pesante sconfitta che si materializza nel secondo tempo dove  il Greci ha altre azioni e anche piccoli episodi sfortunati (Cutillo non aggancia per poco un tape in su assist di Tarantino, Boscia jr non spizzica un'ottima punizione di Norcia e un tiro di Barbato che non entra a portiere battuto) e il Panni , come ogni squadra cinica, non perdona trovando due gol di pregevole fattura: prima il gol del sabato con parabola da posizione defilata che  scavalca il portiere Cifaldi e poi si abbassa in gol e poi un grandissimo calcio di punizione di esterno imparabile che si insacca all'angolino.

Questa gara dice definitivamente che il Greci dovrà vivere alla giornata e ogni calciatore senza abbattersi dovrà trovare in sè stesso gli stimoli per migliorarsi , per aumentare i minuti di autonomia ( fino a giocarsela si spera alla pari nel giro di un paio di mesi).
Le sole 4 gare giocate dai biancocelesti su un campo a 11 , catapultati  a giocare quasi senza preparazione solo un mese fa ad Accadia , rappresentano un handicap troppo rilevante rispetto a chi si allena da settembre  disputando anche relative amichevoli che favoriscono l'affiatamento in campo, cosa che il Greci si trova a fare in campionato.
E il calendario non proprio benevolo ora propone una trasferta contro un'altra formazione destinata a fare alta classifica: San Sossio.

lunedì 7 dicembre 2015

Sporting Bisaccia - Asd Greci 1-1

Primo punto per la neo società grecese...Finalmente!
Porta fortuna la presenza del  Presidente  Umberto Norcia in trasferta.

Si è ritornati a calcare quel campo di Bisaccia che evocava ricordi di un bellissimo testa a testa  nel 1999/2000 col Greci di mister Tonino Martino che esibiva un mix di vecchi marpioni e inesperti ma fulgidi talenti della "cantera grecese" (da Di Minno , Imbimbo ,Norcia, Gliatta, Boscia, Mottola, Zoccano, Pucci) .
A distanza di 16 anni in campo c'erano ancora alcuni eroi di quel testa a testa con i sempreverdi Perillo e Massa su tutti, a dimostrazione che il calcio è di chi lo ama e non ha età.
I due Bomber designati Boscia-gol da un lato e Massa dall'altro non timbrano il cartellino come facevano settimanalmente ai vecchi tempi, ma dimostrano che le giocate non sono da terza categoria.
Merita più il Greci nella prima frazione che sfrutta la velocità di Speedy Cutillo per incunearsi nelle maglie locali. Proprio cosi nasce il primo gol: da Enzo Norcia a Boscia che con un fendente dà il via libera a un taglio di Cutillo che elude il fuorigioco e fredda il portiere.
Subito 0-1 grecese che potrebbe raddoppiare dopo poco sempre con Cutillo che di rimessa non vede il partner Boscia solo in area e prova un più difficile tiro sul secondo palo che si stampa sulla traversa (e si rivedono gli incubi della partita contro lo Sporting Vallesaccarda).

Il Greci tiene bene a centrocampo con la fitta rete Tarantino-Sasso-Vittorio Cifaldi (esordio stagionale per lui)-Norcia-Ardito e porta a casa il primo parziale senza troppi patemi.

La ripresa è il solito copione dei primi turni: un po' il calo fisico, un po' una clamorosa valutazione arbitrale e un po' le furbate di esperienza degli over bisaccesi e la gara cambia volto.

I locali pensano di sfruttare la maggior fisicità  , cercando soprattutto  contatti e mischie sulle palle da fermo e il Greci prova resistere alleggerendo di tanto in tanto il lavoro dell'ottima difesa ( Boscia jr - Perillo e il neo-ritornato "Thiago" Mottola)  con qualche raro contropiede.
Da un bel dialogo Tarantino-Boscia nasce un'interessante azione che si conclude con un fallaccio su Boscia scaraventato a terra, colpito ad un fianco, all'interno dell'area ma incredibilmente la giacchetta  non fischia un nitido calcio di rigore , lasciando correre tra l'incredulità di tutti.
Poco dopo anche il terzino Ardito ne fa le spese infortunandosi su un'entrata sin troppo maschia di un bisaccese.
Il calo del Greci col centrocampo meno lucido nelle due fasi sposta il raggio d'azione della gara nella metà campo grecese e  sfortunatamente dopo una serie di corner e punizioni da cui la difesa esce indenne, a cinque minuti dalla fine capita la mischia su punizione in cui un calciatore locale trova il tiro nel corridoio giusto per pareggiare .
Ci sarebbe pure il tempo per la beffa ma il portiere del Greci Cifaldi L. allo scadere copre bene lo specchio , graziato anche dalla punta locale. Sarebbe stato obiettivamente troppo, anche in virtù dell'assurda sconfitta nella precedente gara.


Ora il calendario presenta due avversarie ambiziose e di caratura come Panni e S. Sossio.
 Servirà un Greci sempre più tosto e speriamo fortunato e preciso sotto rete.
Squadra in crescita , ma ancora lontana dagli standard a cui vorremmo tornare ad abituarci.




lunedì 30 novembre 2015

TERZO TURNO

Nessuna squadra a punteggio dopo il terzo turno che vede il Greci riposare.
Anche la favorita Appenninica pareggia sul neutro di Savignano Irpino , fermata dal Panni.
Primo punto anche per Bonito; ora il Greci deve assolutamente scrollarsi di dosso quel fastidioso zero in classifica.
Il Real Orsara recupera in settimana il match interrotto causa forte vento contro il Bonito e ha  cosi la possibilità di agganciare la vetta .
Nel prossimo turno in cui il Greci va a Bisaccia, squadra con cui ci fu un memorabile testa a testa per la promozione  nel 1999, spicca il big match San Sossio-Sporting Appenninica.


lunedì 23 novembre 2015

Classifica dopo 2 turni

Prosegue la corsa dello Sporting Appenninica che ha una marcia in più.
A sorpresa S. Nicola Baronia a punteggio pieno.
Potrebbe esserlo anche Orsara , la cui gara è stata sospesa al 45' su 1-0 per i pugliesi contro Bonito a causa del forte vento.
Poi bagarre ed equilibrio.


domenica 22 novembre 2015

Asd Greci - Sporting Vallesaccarda 0-1

Non riesce l'Asd Greci a dedicare come avrebbe voluto la vittoria alla memoria di CARMELO, amico, calciatore e presidente dell'Asd Greci nella stagione 2008-2009.
Bella iniziativa di tutti i tesserati che hanno deciso , alla prima gara casalinga dopo 5 anni di inattività, di consegnare alla famiglia Melito la divisa biancoceleste 17 in una breve cerimonia pre-gara.
Dopo questo momento commuovente si passa al match che si può racchiudere in una parola: SFIGA.

Preparatevi a leggere tutto d'un fiato in un escalation fantozziana....
Espulsione per doppia ammonizione dopo 20 minuti per il terzino grecese Chianca, reo nel secondo cartellino, di aver detto all'arbitro che la palla era uscita; a seguire  : labbro rotto per Meola, stiramenti per vari calciatori non allenati , traversa piena grecese con uno dei nuovi volti della stagione Manzelli ( autore di un'ottima prova ), calcio di rigore tirato alle stelle dal capitano Antonio Pucci con un missile terra-aria (un po' troppo aria) poco prima di uscire per stiramento e.... beffa delle beffe, quando lo 0-0 sembrava scritto, nonostante il Greci avesse meritato qualcosa in più in inferiorità per 70 minuti, arriva il sigillo finale....autogol al 10' dalla fine dell'esperto Perillo che con una deviazione fortuita su tiro altrimenti innocuo , spiazza il portiere Barbato.
A.A.A. esorcista cercasi.

La classifica piange, la condizione fisica anche ed è un peccato perchè la squadra di mister Cutillo se la gioca anche cosi contro formazioni normali. Si torna in campo fra 14 giorni per fortuna, sperando di rimettere in piedi i troppi "sciancati" ,aggiungendo alla rosa qualche elemento  allenato e di spessore come il difensore Angelo Mottola e il regista finora assente Vittorio Cifaldi

lunedì 16 novembre 2015

Classifica





domenica 15 novembre 2015

Sporting Team Appeninica - Asd Greci 3-0

Esordio non proprio da ricordare per il ritorno nei campionati FIGC dell'Asd Greci.
Sconfitta "preventivata" contro una delle squadre più attrezzate per il salto di categoria.
Il Greci a corto di uomini con alcune assenze in una  rosa già  ristretta ( in attesa di altri innesti dal mercato di dicembre)  e con una cindizione fisica precaria dovuta al ritardo con cui ha avuto  inizio la preparazione e anche all'indisponibilità fino ad oggi del campo sportivo di Savignano , perde anche bomber Boscia a inizio gara per infortunio (per la serie la fortuna è cieca, la sfiga ci vede benissimo) e cosi salta il piano partita improvvisato-preparato: "parcheggio bus davanti la porta" e contropiede.
La gara di sacrificio dà i suoi frutti fino al 30' con la difesa esperta e il portiere Cifaldi che mettono le pezze agli attacchi locali; poi dopo la rete dell'1-0 su un tiro dalla distanza deviato, la strada verso il pareggio per i biancocelesti si fa invalicabile e nella ripresa la formazione dauna, molto ben organizzata e piuttosto dotata tecnicamente, arrotonda, prima con eurogol e poi con diagonale dopo un' azione personale, sfruttando la condizione fisica migliore.
Sarà un inizio di campionato con handicap per l'Asd Greci che dovrà mettere benzina nel serbatoio e cercare  di trovare la quadra nel minor tempo possibile ; al momento la squadra è  consapevole di dover colmare un importante  gap  fisico  con alcune squadre del girone , ma anche cosciente dei propri mezzi tecnici come dimostrato in passato.
Solo col lavoro si potrà tornare a  recitare  un ruolo di mina vagante nel campionato .

venerdì 13 novembre 2015

giovedì 12 novembre 2015

Scherzi del calendario

In attesa che il calendario diventi ufficiale con date e orari definitivi delle gare, trapela sui quotidiani in anteprima la composizione del girone E irpino-foggiano ( Bonito B, Carife, Greci, Monteleone, Panni, Real Orsara di Puglia, S. Nicola Baronia, S. Sossio Baronia, Sporting Bisaccia, Sporting Flumeri, Sporting Appenninica di Accadia e le due squadre di Vallesaccarda) con una prima giornata in trasferta per l'Asd Greci che sa di AMAR...cord.
Si ricomincia questo week-end da dove  era finita l'avventura dell'Asd Greci proprio contro l'Appenninica quel 6 giugno 2010 , data del famoso spareggio promozione che ha cambiato le sorti di quel campionato e forse anche la "storia" dell'Asd Greci.

I biancocelesti si presentano a questo appuntamento rinnovati in parte nell'oganico, senza più la guida tecnica di Mister Enzo Martino, ma con un gruppo che ha optato per l'autogestione e che proverà ad onorare questo campionato , sebbene sia partito in leggero ritardo con la preparazione.
Le aspettative sono quelle di disputare un campionato in crescendo , il tutto naturalmente all'insegna del divertimento e del sano agonismo .
Forza ragazzi! Buon campionato dal vostro blogger.

lunedì 9 novembre 2015

Vademecum per seguire il campionato.

Il 14-15 novembre dovrebbe prendere il via il Campionato Provinciale di Terza Categoria, organizzato dalla Delegazione Provinciale Di Avellino della Federazione Italiana Gioco Calcio.

Per ogni squadra sono ammessi in distinta un massimo di 18 giocatori e consentite 5 sostituzioni durante la gara.

Il campionato  , senza retrocessioni, da qualche anno è stato reso più interessante con l'introduzione dei  PLAY OFF per assegnare una seconda promozione che dà un po' di pathos e di senso al finale di stagione.

Oltre la prima classificata che accede in Seconda Categoria al termine della stagione , potranno sperare anche le squadre classificate dal secondo al quinto posto che si sfideranno ( in semifinale 2°-5° /3°- 4° e poi sfida finale fra le vincenti delle semifinali) per un altro pass per la categoria superiore.
Grande vantaggio per chi arriva davanti in classifica perchè potrà permettersi di disputare sempre  in  casa la gara unica di semifinale ed eventuale finale con la possibilità di gestire due risultati su tre.
Come recita il comunicato FIGC dello scorso anno "in caso di parità al termine della gara, SI PROCEDERÀ ALLA DISPUTA DEI DUE TEMPI SUPPLEMENTARI, MA NON DEI TIRI DI RIGORE"





Ipotesi di parità di punteggio, nella prima posizione in classifica, tra due società: come dall’art. 51, comma 3), N.O.I.F., si procederà ad una gara di spareggio, in campo neutro, con eventuali tempi supplementari e tiri di rigore;
 1C) ipotesi di parità di punteggio, nella prima posizione in classifica, tra tre o più società
: 1Ca) come dall’art. 51, comma 4, lettera a), N.O.I.F., si procederà, preliminarmente, alla compilazione della cosiddetta classifica avulsa, finalizzata alla determinazione delle prime due posizioni, che attribuiranno il diritto a partecipare alla gara di spareggio (in campo neutro, con eventuali tempi supplementari e tiri di rigore), che definirà la prima posizione in classifica. 

Per la compilazione della richiamata classifica avulsa si terrà conto, nell’ordine: 
•dei punti conseguiti negli incontri diretti;
 •a parità di punti conseguiti negli incontri diretti, della differenza tra reti segnate e subite negli stessi incontri;
 1Cb) in caso di ulteriore parità, per la determinazione delle due squadre che disputeranno la gara di spareggio, si terrà conto, nell’ordine:
 ● della differenza tra reti segnate e subite nell’intero Campionato;
●● del maggior numero di reti segnate nell’intero Campionato; 
      IN ULTIMA IPOTESI: SORTEGGIO



PER ASSEGNARE I POSTI PLAY OFF

Ipotesi di parità di punteggio fra due o più società, in una qualsiasi tra le quattro posizioni che attribuiscono il diritto alla partecipazione alla fasedi play-off (due o più società seconde ex aequo; terze ex aequo; quarte ex aequo; quinte ex aequo): I) come dall’art. 51, comma 4, lettera a), N.O.I.F., si procederà alla compilazione della cosiddetta classifica avulsa, fra le società interessate, tenendo conto, nell’ordine:
 •dei punti conseguiti negli incontri diretti;
 •in caso di parità di punti conseguiti negli incontri diretti: della differenza fra reti segnate e subite negli stessi incontri;
 II) in caso di ulteriore parità, si terrà conto, nell’ordine:
 ● della differenza tra reti segnate e subite nell’intero Campionato; 
●● del maggior numero di reti segnate nell’intero Campionato; 
      IN ULTIMA IPOTESI: SORTEGGIO


COPPA DISCIPLINA

PENALITA':


SQUALIFICA A CARICO DI CALCIATORI - per ogni giornata di squalifica Penalità: 1 

- per ogni mese di squalifica "a tempo", senza limite (da un giorno ad un mese) Penalità: 4 * INIBIZIONI A CARICO DI DIRIGENTI, TECNICI, ALLENATORI, MEDICI SOCIALI, MASSAGGIATORI, ASSISTENTI DI PARTE DELL’ARBITRO (precedentemente qualificati “Guardalinee di parte”) 

- ammonizione, ammonizione con diffida Penalità: 1

 - per ogni mese di inibizione, senza limite (da un giorno ad un mese) Penalità: 4 *

 SANZIONI A CARICO DI SOCIETÀ - per ogni singola ammenda fino ad € 50,00: Penalità: 2

 - singola ammenda eccedente € 50,00: per ogni quota di € 50,00 Penalità: 2 **

 - per ogni giornata di squalifica di campo Penalità: 20 


- squalifica di campo a tempo: per ogni gara compresa nel periodo, come da calendario Penalità: 20

 - per ogni gara persa in applicazione dell’art. 17 C.G.S., o dell’art. 53 N.O.I.F. Penalità: 20

 - per ogni punto di penalizzazione in classifica, per qualsiasi motivo  Penalità: 20
 * Le eventuali frazioni di una singola sanzione, oltre la prima unità (di un mese intero), saranno computate come segue: - fino a quindici giorni Penalità: zero
 - dal sedicesimo giorno Penalità: 4 

** Le eventuali frazioni di una singola sanzione, oltre la prima unità (di € 50,00), saranno computate come segue:
 - fino ad € 25,00 Penalità: zero
 - oltre € 25,00 Penalità: 2 

Di seguito, si specificano le seguenti modalità interpretative, di cui al quadriennio di riferimento dei citati Criteri di ammissione / riammissione alla categoria superiore: 
- la sanzione di OBBLIGO DI DISPUTA DELLA GARA A PORTE CHIUSE, PER UNA GIORNATA (e così via) equivale a SQUALIFICA DEL CAMPO; 
- OBBLIGO DI DISPUTA DELLA GARA A PORTE CHIUSE, 
A TEMPO: ogni frazione di almeno 30=trenta giorni / o di un mese, equivale a due giornate di squalifica del campo;
 ogni frazione (anche residuale) di almeno 15=quindici giorni equivale ad una giornata di squalifica del campo;
 - SQUALIFICA DEL CAMPO,
 A TEMPO: ogni frazione di almeno 30=trenta giorni / o di un mese, equivale a due giornate di squalifica del campo; ogni frazione (anche residuale) di almeno 15=quindici giorni equivale ad una giornata di squalifica del campo.







mercoledì 14 ottobre 2015

Bentornato ASD GRECI

C'è una lieta sorpresa nel panorama calcistico dilettantistico irpino.
Grazie all'attivismo dei calciatori e all'importante contributo dell'Amministrazione Comunale e gente locale , risorge l'A.s.d. Greci, società che nei pochi anni in cui ha deciso di iscriversi e militare in campionati FIGC non è mai finita nell'anonimato , disputando campionati di terza categoria di alta classifica persi troppo spesso al fotofinish.


A cercare di ravvivare le domeniche sportive della popolazione del piccolo paesino della valle dell'Ufita, dopo ben 5 anni di astinenza , ci riproverà il nucleo storico del 2010 (con qualche anno in più sul groppone e che forse ha deciso di “sparare gli ultimi fuochi” ) affiancato dai giovani ragazzini di quella stagione, ora più maturi che dovranno inevitabilmente assumere un ruolo più decisivo per condurre un certo tipo di campionato.
Ecco il logo della squadra  del neo presidente  Dott. Umberto Norcia che debutterà a novembre nel campionato provinciale di Terza Categoria-Provincia di Avellino.
Un ringraziamento va al realizzatore Ivan Capobianco che ha riassunto benissimo  le origini arbereshe (aquila a due teste , sigillo del condottiero albanese Giorgio Castriota Scanderbeg), i colori sociali bianco-celesti, la passione dei grecesi per il calcio e l'identità nello stemma comunale.