.

.
U.S. SCAMPITELLA - ASD GRECI -- DOMENICA 19 NOVEMBRE , ORE 14.30 - SCAMPITELLA

domenica 3 aprile 2011

Fontanarosa-Acli Savignano B/Greci 2-1

Poco da fare sul campo della seconda anche se Cosimo Ciasullo prova a ravvivare il finale.
Il Fontanarosa conferma una condizione fisica invidiabile, alcuni elementi dal tasso tecnico elevato e per un Acli rimaneggiata senza attaccanti (in attacco i  due trequartisti Meola e Ciampone) e partita con soli 13 uomini  "di primo mattino" per onorare la gara con la guida tecnica affidata al bomber Armando Marinaccio (infortunato) in assenza del padre , il compito non era dei più agevoli.
Nonostante tutto si resiste bene e solo due eurogol : botta al volo ad incrociare raccogliendo un corner e tiro favoloso dalla distanza rompono l'equilibrio in campo nella prima frazione a favore del bel Fontanarosa che viaggia  a mille. A intervallare la supremazia locale una gran traversa di Fabio Cerino dalla distanza.
Nella seconda frazione quando si pensava che la miglior condizione atletica dei locali potesse far aumentare il passivo, succede invece che la squadra ospite si  esprime meglio , seppur condizionata anche dall'infortunio di Angelo Lombardi sostituito da Gianluigi Mottola.
Prima un 'azione dell'uomo bionico Matteo Pucci (buon compleanno),  brillante (o brillo?) anche senza dormire che lancia Meola atterrato dall' ultimo uomo in casacca rosa senza che l'arbitro intervenga per decretare rigore ed espulsione, poi siluro di Membrino che grida vendetta e infine il gol di provvidenza Ciasullo che , come spesso accade entra e segna su corta respinta del portiere locale.
La mancanza delle tre punte di ruolo si fa sentire ; al resto ci pensano i locali che dimostrano di valere la classifica che vantano con buone trame di gioco.
 La sfortuna di giocare gli ultimi minuti in 10 uomini effettivi per mancanza di calciatori in panchina per sostituire il claudicante Cerino, i palloni dei Flinstones (pietra allo stato puro) che non permettono lanci troppo lunghi ai poco abituati savignanesi e dulcis in fundo l'arbitro che calcola il tempo di gioco senza orologio ma in base alla posizione del sole fischiando la fine delle ostilità con 5 minuti d'anticipo, sono le ultime annotazioni a quest'ennesima sconfitta contro una big.
Domenica prossima uno dei pochi ultimi stimoli di questa stagione: arriva la capolista Casalbore al Durante di Savignano, ieri bloccata 1-1 dal Pila ai Piani che ha sognato il colpaccio esterno fino al 88esimo minuto quando la squadra del Miscano ha pareggiato su autogol.
Il podio del campionato sembra così essersi delineato.

0 commenti:

Posta un commento