.

.
ARRIVEDERCI AL PROSSIMO ANNO?

mercoledì 2 febbraio 2011

Acli Savignano B/Greci - Grottaminarda 3-1

Vittoria "facile" e convincente.
La difesa, dopo le batoste delle ultime gare, esce a testa alta e salva (con) la " faccia "....

Nel recupero l'Acli si rialza e torna in corsa per il podio della classifica
Le assenze per entrambe le squadre non hanno comunque pregiudicato lo spettacolo in campo;
 i gol ,come previsto, ci son stati e forse lo score finale non rende giustizia ai locali che avrebbero potuto realizzare una goleada.
Mister Marinaccio sorprende tutti con una formazione atipica , stile Roma spallettiana, senza punte di ruolo ma con un centrocampo fitto e la veloce ala Michele Ciasullo di punta.
La manovra non ne risente perchè i centrocampisti dell'Acli sono in palla e , sebbene l'attacco risulti di poco peso, nella prima frazione il punteggio segna 2-1 per i locali.
Prima rete è opera di una punizione di Membrino conquistata da un caparbio Cerino; pareggio ospite firmato dal....vento, eh si proprio lui si av..venta su una palla vagante dopo una punizione grottese deviata sui legni dal portiere Marinaccio, e la insacca con una folata mentre la sfera danzava nei pressi della linea di porta per il beffardo 1-1 ospite.
Poi ci pensa il trequartista Meola dell'Acli ,con un tiro astuto sul primo palo a sorprendere il portiere sul primo palo e dare il 2-1 all'Acli che sul finire di prima frazione avrebbe anche la palla del 3-1, ma De Rienzo è onesto e non si lascia cadere in area dopo una spinta di un difensore ospite che lo sbilancia e non gli permette di insaccare da pochi passi.
Nella ripresa entra l'artiglieria savignanese (l'abituale trio d'attacco Rossi-Boscia-Marinaccio) e si sente sul taccuino del cronista..ma non sul tabellino ufficiale.
Tanti colpi in canna ma una sola cartuccia a bersaglio: opera di Boscia a 15 minuti dal termine che tira all'incrocio ed insacca dopo una corta respinta della difesa ospite.
Nel mezzo un po' di apprensione perchè l' Acli , pur giocando con molta disinvoltura e creando 5/6 palle gol nitide, spreca l'impossibile sotto porta, lasciando sempre accesa per gli ospiti (davvero bravi gli attaccanti) la fiammella della speranza del pareggio.
Per fortuna niente beffa e cosi si ritorna ad affacciarsi nei  piani alti che si spera di frequentare con continuità da qui al termine del torneo.
Dopo i recuperi di ieri (vittoria per 2-1 del Fontanarosa e probabile 3-0 a tavolino del Casalbore sulla Melitese ritiratasi dalla gara sul 2-0 per mancanza di numero minimo di calciatori), c'è il balzo del Fontanarosa in seconda piazza dietro la capolista Casalbore che conosce solo la tabellina del 3 (27 punti in 9 gare); l'Acli a 13 è nel gruppone dal quale bisognerà emergere.

0 commenti:

Posta un commento